Lorenzo: “Dovi non ha mai vinto nettamente, ma sempre con la strategia”

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo scende dalla moto scuotendo la testa. Il Gran Premio d’Australia 2017 è di quelle gare da trascinare nel cestino e cancellare per sempre. Lo spagnolo ha chiuso al 15° posto. A rendere il clima pesante in casa Ducati però è il flop di tutta la squadra. Dopo questa gara, infatti, probabilmente Dovizioso deve dire definitivamente addio ad ogni velleità di vincere il mondiale.

Come riportato da “Marca”, Jorge Lorenzo a fine gara ha così dichiarato: “Sto meglio di ieri, purtroppo la moto oggi era inguidabile. Siamo tornati al vecchio setting, ma non è servito a niente. Sono stato con Dovi e Pedrosa per qualche giro poi la gomma è andata, non è quello che vogliamo. Questa pista è stata complicata per tutte le Ducati e lo dimostra quanto fatto vedere da Petrucci e Andrea”.

Lorenzo contento per Mir

Lo spagnolo ha poi parlato anche del mondiale: “Una cosa è chiara, senza il ritiro di Silverstone il mondiale sarebbe già bello che andato. Dovizioso ha vinto gare con grandi strategie, ma non ha mai ottenuto un successo netto con 10 secondi di vantaggio. Dobbiamo migliorare tanto per il prossimo anno e fare una moto che gira di più. A Sepang le cose dovrebbero andare meglio. Speriamo sia così, di solito è un circuito adatto alla Ducati“.

Jorge Lorenzo infine ha così concluso: “Solo un errore o una brutta gara di Marquez potrebbe riaprire i giochi. In questo momento sembra tutto a favore di Marc. Sono contento di quanto fatto da Mir, è la nota positiva di oggi. Sono molto felice per lui, è veloce e consistente, mi piace il suo modo di gestire le gare”.

Antonio Russo