Lewis Hamilton: “Sorpreso da questa pole da record”

Lewis Hamilton (©Getty Images)

E’ davvero un Lewis Hamilton in stato di grazia quello che stiamo vedendo in Texas. Senza rivali in tutte le sessioni di prove libere il pilota Mercedes non si è smentito neppure nelle qualifiche dove ha letteralmente dominato firmando un conclusivo 1’33″108 da record assoluto.

“Sono felicissimo.Sarebbe stato bello se la sessione fosse durata di più!”, ha dichiarato alla fine. “Peccato che l’ultimo giro non sia stato spettacolare, ma ho guidato molto forte. Il team ha fatto un ottimo lavoro per tutto il weekend riuscendo ad analizzare correttamente i dati raccolti per trovare il giusto set up della vettura e consentirmi di sfruttarne tutto il potenziale. Non è stato semplice per via del vento. In particolare alle curve 1 e 9. Bisognava anticipare la frenata ed infatti nel corso dell’ultimo tentativo sono stato colto di sorpresa da una folata. Ad ogni modo è un circuito che adoro con le sue rapide successioni e la macchina si è comportata bene, per cui è stato magnifico. Anche la temperatura un po’ più calda rispetto al mattino ha giocato a nostro favore”.

Quindi sul GP che lo attende e la sfida con Vettel ha detto: “Dovrò prestare attenzione all’usura gomme, ma mi sento pronto. Per il resto non credo potrò festeggiare di già il titolo. Sebastian ha dato tutto per riportare la Ferrari davanti e ci è riuscito. Dunque a meno di gravi errori da parte sua, la nostra sfida proseguirà nei prossimi round. Il target è comunque raccogliere il massimo dei punti”.

Bottas 3° ma con fatica

Seppur nella top 3 a pochi decimi dal compagno di squadra Valtteri Bottas è apparso piuttosto contrariato a fine turno. “Sono veramente deluso”, ha ammesso. “Le cose sembravano andare bene nelle libere e non ero tanto lontano da Lewis in termini di performance. Il vento ha complicato la situazione sebbene le modifiche all’assetto abbiano portato miglioramenti”.

“La W08 è piuttosto complicata da guidare, almeno per me, e in questa occasione ho faticato a trovare il ritmo. Malgrado le buone sensazioni, non sono stato in grado di fare di più”, ha chiosato il finnico.

Chiara Rainis