Hamilton off limits: “Voglio vincere le ultime tre gare”

Lewis Hamilton ad Austin (©Getty Images)

Mercedes si aggiudica il Titolo Costruttori F1 2017 dopo la vittoria di Lewis Hamilton ad Austin. Con 66 punti di vantaggio su Sebastian Vettel il driver inglese può chiudere il discorso mondiale piloti tra una settimana in Messico.

Il grande successo Mercedes cela il lavoro di tanti uomini in fabbrica oltre che ai box. Un perfetto lavoro di squadra che lavora in maniera quasi automatica e garantisce di essere al top da quattro anni. In questa stagione però hanno trovato un osso duro sul proprio cammino, la Ferrari, che è crollata di colpo nel trittico orientale di Singapore, Malesia e Giappone. “La lotta tra Ferrari e Mercedes è qualcosa che anche a noi piace molto”, ha detto Toto Wolff a Sky Sport.

Non solo demeriti Ferrari, perchè il team di Stoccarda ha saputo rimediare alle proprie pecche di inizio campionato. Prima il caldo era un problema per le gomme, adesso non più. “Manca qualche punto, siamo superstiziosi e faremo la festa dopo che avremo vinto”, ha aggiunto Toto Wolff. Merito anche di un Lewis Hamilton in stato di grazia. “Merito del cambio di filosofia dopo Budapest, è tornato grande dopo la pausa estiva. Ha capito che ci sono mille persone dietro, adesso lui capisce il lavoro per la squadra e che la squadra lavora per lui”.

Quest’anno non ci sono state discussioni in squadra dopo l’addio di Nico Rosberg. L’atmosfera è migliorata, l’avversario non è più all’interno del box, ma è un’altra scuderia. Un fattore che provoca stimoli e spettacolo. “Mi congratulo con i membri del team, quest’anno c’è stato un approccio incredibile, abbiamo serrato le file e ci siamo uniti ancora di più”, ha spiegato Lewis Hamilton. “Oggi non penso al titolo. Ci cono tre corse da vincere. Ho un nuovo obiettivo: vorrei vincere le ultime tre gare!”.

Luigi Ciamburro