Phillip Island, Lorenzo: “Ho due grossi problemi”

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Il venerdì di Phillip Island per Jorge Lorenzo comincia in salita. Nella FP2 il pilota Ducati è fuori dalla top ten, con un gap di 0,595 secondi dal best lap di Aleix Espargaro. A frenare le prestazioni del maiorchino il solito problema al posteriore cui si aggiunge scarso grip all’anteriore.

Al contrario di Andrea Dovizioso è sceso in pista con la Desmosedici aerodinamica, ma qui a Phillip Island non sembra dare grandi vantaggi. “Ho due grossi problemi: scarsa aderenza sulla ruota posteriore e un cattivo grip tra pneumatici anteriori e asfalto”, ha detto Jorge Lorenzo. “Questo vale per tutte le curve, quindi è particolarmente difficile trovare un equilibrio. Abbiamo cercato di rendere la moto più bassa per creare una maggiore stabilità, ma la svolta non c’è stata. Sarà difficile trovare un compromesso sabato. Ma abbiamo alcune idee. Inoltre, non sappiamo ancora se l’Aero su questa pista abbia più effetti positivi che negativi”.

In caso di sabato asciutto, come preannunciano le previsioni, il maiorchino potrebbe testare la carena tradizionale, dato che non si sono molte fasi di accelerazione. “Abbiamo più difficoltà rispetto alle ultime cinque gare. Dovizioso va meglio, ma non potevo essere più veloce”. In caso di pioggia non sarebbe facile accedere alla Q2 in maniera diretta. “Può succedere di tutto, ma non sarebbe facile”. Il favorito per la gara? “Marquez è molto sicuro con la moto in tutte le condizioni ed è molto veloce”.