Seb Vettel: “Niente panico, abbiamo molto da fare”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

Ferrari sbarca ad Austin con le ossa rotte: prima il tonfo a Singapore, poi il quarto posto in Malesia, infine il ko in Giappone. Nel frattempo il maggior rivale Lewis Hamilton conquistava due vittorie e un secondo posto che lo hanno proiettato a +59 in classifica. Quattro vittorie consecutive potrebbero non bastare a Sebastian Vettel per inseguire i sogni di titolo iridato.

Difficile mantenere il buon umore nel box di Maranello, ci prova il pilota tedesco. “Non abbiamo tempo per il panico. Abbiamo troppo da fare. È compito di Maurizio di occuparsi della squadra. Il mio lavoro è piuttosto quello di dare tutto in pista. Certo, parlo sempre con i miei ragazzi, ero anche a Maranello. Abbiamo molto da fare, non c’è tempo per rompere le nostre teste su quello che potrebbe essere”.

Comunque vada sarà un successo, perchè fino a un anno fa poter lottare alla pari con le Mercedes sembrava un obiettivo impossibile. Invece la Ferrari ha dimostrato in più di una occasione di essere più veloce, ma meno affidabile. Non resta che provare a crederci fino a quando l’aritmetica farà il suo corso. “Siamo ancora in corsa. Certo, siamo anche consapevoli che le possibilità sono scese nell’ultimo Gran Prix, ma non è ancora finito – ha aggiunto Sebastian Vettel -. Sarebbe completamente sbagliato essere distratti adesso. Dobbiamo restare concentrati sul nostro compito. Abbiamo avuto un’auto nelle ultime tre gare con cui potevamo vincere”.

Non resta quindi che puntare alla vittoria ad Austin, poi sarà quel che sarà. “Siamo la squadra che ha fatto il massimo progresso. Tutti aspettavano un grande passo da Red Bull Racing, ma ciò non è accaduto all’inizio della stagione. Ci aspettavamo una forte Mercedes, è si è confermata… Abbiamo buone persone a bordo, dietro le quinte molto succede per le prossime gare e anche per il 2018… Ma finora non guardo avanti. Rimaniamo concentrati sulla prossima gara”.