Marc Marquez: “Io e Dovizioso non pensiamo al titolo. Vinales è lontano”

Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez sta attraversando una stagione davvero particolare. Il 2017, infatti, era cominciato in salita per lo spagnolo, con il 4° posto in Qatar e il ritiro in Argentina, poi era arrivata la vittoria ad Austin e poi una serie di risultati altalenanti sino ad arrivare al successo in Germania a metà campionato circa.

Da lì in poi Marc Marquez ha cambiato volto alla sua stagione e in 6 gare ha messo a segno ben 4 vittorie, 1 secondo posto e un ritiro in Gran Bretagna. Proprio quest’ultimo ha rovinato i piani del pilota della HRC. In terra britannica, infatti, il motore della Honda lo ha lasciato a piedi proprio sul più bello, mentre stava nel gruppo dei migliori e voleva giocarsi la vittoria.

L’esperienza aiuta

Questo ha portato Andrea Dovizioso a farsi sotto nella lotta mondiale e ad assottigliare il vantaggio dello spagnolo. Marc Marquez allora ha provato a dare uno schiaffo all’italiano a Motegi, dove le qualifiche facevano ben sperare i giapponesi della Honda. Ma la gara è stata tutta un’altra storia e il pilota iberico si è ritrovato a guardare il driver della Ducati vincere.

Ora si arriva in Australia, con lo spagnolo che ha solo 11 punti di vantaggio sull’italiano e la battaglia che entra sempre più nel vivo. Come riportato da “Motorsport.com”, Marc Marquez in vista del prossimo Gran Premio ha così dichiarato: “Certe volte la pressione per il titolo ti fa realizzare che ci sono molti rischi, in altre circostanze, invece, ne sei meno consapevole”.

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Il segreto sta nel non pensare al mondiale e l’esperienza in questo aiuta. Io e Dovizioso stiamo gestendo molto bene questa cosa per questo è difficile batterlo. Io preferisco una battaglia testa a testa e credo che anche Andrea pensi la stessa cosa. Vinales può essere veloce in Australia, ma è già troppo lontano”.

Antonio Russo