Tony Cairoli… adrenalina MotoGP: “Ho superato i 300 km/h”

Tony Cairoli (photo Facebook)

E’ stata una super giornata di piacere e di lavoro per Tony Cairoli a Valencia. Martedì 17 ottobre è saltato in sella alla KTM MotoGP di Bradley Smith e Pol Espargarò come regalo per aver conquistato il nono titolo mondiale di Motocross. Nelle prossime settimane salterà al volante di una monoposto Red Bull F1 per un altro specialissimo test.

Il pilota di Patti ha girato al Ricardo Tormo di Valencia insieme a Mika Kallio, collaudatore del team austriaco che sarà in pista come wild card nell’ultima gara del Motomondiale. In passato era già salito in sella alla Yamaha M1 di Valentino Rossi, ma a distanza di tempo le sensazioni sono completamente differenti. “Ma in questi 10 anni ho riscontrato uno sviluppo incredibile”, spiega Tony. “Sono rimasto colpito dalla potenza della frenata, dalla forza dell’accelerazione e dal grip in curva. Sapevo che avrei raggiunto alte velocità e infatti ho superato i 300 km/h”, riporta Federmoto.it.

Una moto diversa non solo dalla YZR-M1 di un decennio fa, ma anche dalla sua KTM da cross con cui ha vinto l’ultimo titolo iridato MXGP. “E’ stato difficile abituarmi al cambio rovesciato – ha proseguito Tony Cairoli , ma dopo due staccate sbagliate inizialmente non ho più avuto problemi. Inoltre con me c’era Mika Kallio, collaudatore KTM che ho seguito per qualche giro in modo da interpretare in maniera ottimale il circuito. E’ stata un’esperienza adrenalinica, per cui ringrazio la Casa austriaca. Un’altra opportunità sulla MotoGP? Spero di averla perché mi piacciono le nuove avventure”.