Coach mentale di Dovizioso: “Aveva doti nascoste, le ho solo sbloccate”

Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Andrea Dovizioso sta disputando una stagione magnifica, la migliore della sua carriera. Il suo score segna già 5 vittorie, un numero incredibile rapportato ai successi totali conseguiti dall’italiano in MotoGP (7). Dietro questo improvviso exploit dell’alfiere Ducati però ci sarebbe la cura di Amedeo Maffei, l’allenatore mentale dell’ex Honda, che da anni studia le relazioni tra la mente e il corpo.

Come riportato da “Marca.com”, Maffei ha così dichiarato: “In lui è cambiato tutto, aveva delle capacità nascoste, le abbiamo solo sbloccate. Ha fatto diversi corsi per far accrescere la sua autostima. Ora corre in un nuovo modo, non è più preoccupato, non ha tensioni, lo fa per sé stesso e vuole vincere”. L’uomo lavora con Andrea Dovizioso da circa 1 anno e mezzo e manco a dirlo 6 delle sue 7 vittorie in MotoGP sono arrivate proprio in questo periodo.

Senza Marquez avrebbe già vinto

Maffei è anche l’inventore di una macchina che stimola il sistema nervoso e riduce la tensione nei muscoli e il consumo di acido lattico: “Questo trattamento aiuta ad essere meno stanchi e a raggiungere un certo equilibrio. Ora lui sente l’asfalto con i piedi e con la testa, non più con i pneumatici”.

Parlando sempre di Dovizioso ha poi proseguito: “Ho visto la sua ultima gara, è stato fantastico. Se non fosse per Marquez il titolo sarebbe suo. Andrea è una persona buona, semplice e seria. Questo ha reso le cose più semplici. Credo fosse troppo modesto per estrarre le proprie paure interiori. Spero vinca il mondiale”.

Insomma, a quanto pare, dietro l’exploit di Andrea Dovizioso c’è uno scatto mentale importante, che gli ha permesso di lottare finalmente ad armi pari con i big della MotoGP.

Antonio Russo