Moto3, tripudio italiano a Motegi. Fenati non molla!

photo Facebook

L’Italia ha trionfato in lungo e in largo a Motegi nella classe Moto3, con u podio interamente tricolore. Romano Fenati del team Ongetta Rivacold ha collezionato la sua terza vittoria stagionale sotto il diluvio. Alle sue spalle Niccolò Antonelli e Marco Bezzecchi, primo podio nel Motomondiale. Il leader della classifica, Joan Mir , ha chiuso soltanto 17esimo. La classifica vede il leader spagnolo a +55 sul pilota ascolano.

In una gara ridotta a soli 13 giri, per il tempo perso al mattino per ripulire la pista dall’olio lasciato dalla moto di Andrea Migno nel warm-up, Matteo Fenati ha guadagnato subito terreno dal pole-man Nicolò Bulega, chiudendo a oltre 4 secondi da Antonelli. “Il campionato non è mai perso finché non lo dice l’aritmetica. Ma oggi non ci ho pensato – ha ammesso Romano Fenati -. In questi giorni abbiamo lavorato bene e questa mattina abbiamo fatto un’ ulteriore modifica che ha funzionato. La moto mi dava sicurezza e il resto è venuto da sé. Non è stato facile, faceva freddo ed ero tutto inzuppato, ma stare davanti è più facile! Perché vado così forte sul bagnato? Probabilmente mi fido molto della squadra e della moto. Mi godo questa vittoria adesso ma la testa è già in Australia e Phillip Island è un circuito che mi piace ancora di più”.

Primo podio stagionale per Niccolò Antonelli e il team Red Bull KTM Ajo in Moto3. “È incredibile essere saliti sul podio questa domenica in Giappone. Sapevo che potevamo andare veloci su questo circuito, perché abbiamo migliorato molto, ma non ce lo aspettavamo. Abbiamo avuto difficoltà in condizioni piovose quest’anno, anche se qui ho avuto una buona sensazione. In gara ho cercato di prendere Romano [Fenati], dato che non avevo niente da perdere. Ma la moto slittava e non era possibile arrivare a lui. Finire secondo è come una vittoria per me e un premio per l’intera squadra, che voglio ringraziare per il loro lavoro”.