Le pagelle di Tuttomotoriweb.com: TOP e FLOP del GP di Motegi 2017

MotoGP – Andrea Dovizioso e Maverick Vinales (©Getty Images)

Il Gran Premio di Motegi ha visto un solo protagonista: Andrea Dovizioso. Il pilota della Ducati, infatti, dopo una grande rimonta ha fatto sua una grande vittoria. Buone prestazioni anche per Petrucci e Iannone arrivati rispettivamente 3° e 4°. Dramma in casa Yamaha, con Rossi caduto dopo pochi giri e Vinales che ha chiuso 9° e in grande affanno. Giornata da dimenticare, infine, anche per Jorge Lorenzo.

TOP

3. Andrea Iannone (Suzuki) – Finalmente è tornato tra i big. Lo aveva detto sin dal venerdì che si sentiva bene su questa moto e lo ha dimostrato in gara. La sua prestazione è di spessore e deve fare da fondamenta a quello che poi sarà la prossima stagione. A riprova che il talento non sempre basta, c’è anche il compagno di squadra Rins alle sue spalle, segno evidente che se la moto c’è è tutta un’altra storia. Andrea riparte da qui. VOTO 8

2. Danilo Petrucci (Ducati Pramac) – Non fosse per qualche improvvisa pausa che ogni tanto si è preso durante la stagione, ora sarebbe tra i primi della classe. Più volte in questa annata ha dimostrato di meritarsi la Ducati ufficiale. A Motegi è autore di una gara straordinaria, nei primi giri attacca, poi si accontenta di un buon 3° posto. Merita di più e lo sa anche lui. Compiti a casa per il 2018: Trovare costanza di rendimento. VOTO 9

1. Andrea Dovizioso (Ducati) – Esistono aggettivi per descrivere la perfezione? Andrea Dovizioso prende il Gran Premio d’Austria, lo fotocopia e ci aggiunge un bel po’ di pioggia, giusto per non rendere il tutto monotono. Parte dietro, risale, supera Marquez, gli tiene testa e poi come in Austria, all’ultima curva, lo lascia sbagliare, tanto lui sa già dove andare. Merita il mondiale, a Motegi ha dato l’ennesimo schiaffo allo spagnolo della HRC e a tutti quelli che ancora lo criticano. Da oggi la perfezione è Dovizioso. VOTO 10

FLOP

Jorge Lorenzo (Ducati) – Ennesima settimana di proclami per lo spagnolo. Tante parole, forse troppe. Sui giornali nessuno parla di Dovizioso, tutti a tessere le lodi dell’ex Yamaha, pronto ad agguantare la sua prima vittoria in Ducati. A fine gara però arriva solo un 6° posto e lo smacco di vedere per l’ennesima volta in stagione Petrucci, con la Ducati clienti arrivargli davanti. La sua tormentata stagione continua, intanto il compagno di squadra, con la stessa moto, continua a volare. VOTO 5,5

Valentino Rossi (Yamaha) – Sembra deluso dalla Yamaha sin dal venerdì e in gara combina la frittata finendo a terra. La sua M1 è scorbutica, ma lui non fa nulla per tenerla in piedi. Il Dottore appare spento e abbattuto. Ora in classifica anche Zarco si fa vicino. La stagione del 46 non è per niente da incorniciare: tanta sfortuna, una Yamaha non all’altezza e tanti errori non da Valentino, questi gli ingredienti di un’annata da archiviare in fretta. VOTO 5 

Maverick Vinales (Yamaha) – Ad inizio anno era l’uomo da battere. Nei test era sempre primo e quando Valentino diceva che questa M1 non andava lui, invece, contento diceva che questa moto era straordinaria. Alla fine aveva ragione Rossi, la Yamaha quest’anno è probabilmente, tra i top team, la peggiore. L’involuzione della M1 è sotto gli occhi di tutti. Lo spagnolo però sembra metterci anche del suo in questa discesa negli inferi. VOTO 4

Antonio Russo