Franco Morbidelli: “L’importante era finire davanti a Luthi”

Franco Morbidelli a Motegi (©Getty Images)

Il trittico orientale si chiude con un bilancio positivo per Franco Morbidelli e il team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS. A vincere è Alex Marquez, ma il pilota italiano chiude 8° davanti a Thomas Luthi allungando la classifica Moto2 a +24, quando mancano tre GP al termine della stagione.

Su una pista tremendamente bagnata Franco Morbidelli, memore di quanto accaduto a Misano, ha preso meno rischi possibile, giocando il GP di Motegi in ottica iridata. Un passo decisivo verso la conquista del Mondiale, dopo una gara iniziata in salita dalla quinta fila.

“Questa è stata una gara molto difficile, quindi sono felice di finire in ottava posizione dopo aver iniziato dalla quindicesima – ha raccontato il pilota della VR46 Riders Academy -. In queste condizioni molto umide, in passato non sono stato né veloce né intelligente, quindi questo è un buon risultato per il campionato. Era importante finire qui davanti a Tom Lüthi e l’ho fatto. Nulla è certo in corsa e dobbiamo continuare a spingere per le rimanenti gare della stagione”.

Terza vittoria stagionale per Alex Marquez, un trionfo quasi eroico dopo aver chiuso le ultime due gare a secco di punti. L’incidente nel week-end di Misano aveva compromesso la corsa iridata, ma non la volontà di ambire quanto prima al podio. Partito dalla prima fila ha pazientato per dare l’assalto a  Takaaki Nakagami, sorpassandolo a cinque giri dal traguardo.

“Sono veramente felice di questa vittoria, sapevo che avevo questo potenziale nonostante il mio incidente il sabato mattina. Ho gestito molto bene la gara, non è mai facile stare tranquillo in queste condizioni e ho aspettato il mio momento per andare avanti – ha dichiarato Alex Marquez -. Alla fine ho potuto aprire un vuoto e controllare la vittoria. Voglio ringraziare la mia squadra, i medici e tutti coloro che mi hanno aiutato a tornare in forma dopo il mio infortunio”.