Motegi, Andrea Dovizioso: “Speriamo in tanta acqua”

Andrea Dovizioso a Motegi (©Getty Images)

Andrea Dovizioso delude le aspettative dei tanti tifosi italiani e della Ducati. Il forlivese partirà dalla terza fila dopo una sessione di qualifiche alquanto sui generis, in condizioni miste, che sembrano aver rallentato le prestazioni della Desmosedici GP17. Sul bagnato la Rossa sembrava da prima fila, ma con il finire della pioggia ha perso decimi preziosi.

La speranza di Andrea Dovizioso è di partecipare ad una gara sul bagnato, così da poter azzerare il gap alla partenza. “Se domani sarà asciutto la terza fila può complicare un po’, ma se c’è tanta acqua la terza fila non sarà un problema – ha detto ai microfoni di Sky Sport -. E’ stata una qualifica strana, quando la pista è metà e metà, tra le slick e le rain è difficile interpretarla in due giri. Non ce l’ho fatta, non sono riuscito a sfruttare al massimo quello che potevamo fare”.

“Nel mio giro veloce mi si è chiuso il davanti e ho fatto un fuori pista in curva 9, non sono riuscito a fare il giro perfetto – ha proseguito il pilota Ducati -. Era facile fare l’errore, perchè dovevi spingere dove era asciutto, ma quando arrivavi sull’acqua tenevi davvero poco. Non avevo un grande feeling, peccato. Ma se ci sarà tanta acqua forse andremo un po’ meglio”.

Nelle prove libere sembrava che il Dovi potesse tenere il passo della Honda, a tratti persino essere più veloce. Ma poi nella Q2 ha rallentato… “Domani abbiamo la velocità per giocarcela, poi in gara possono succedere tante cose e 24 giri è lunga – ha sottolineato Andrea Dovizioso -. Ma abbiamo lavorato bene, ma in acqua siamo veloci. Se ci sarà tanta acqua al davanti avremo la morbida, dietro la morbida e la media sono molto simili. Quasi tutti hanno lavorato con la media, ma non farà una grande differenza la scelta”.