Marc Marquez: “I miei rivali in gara? Dovizioso e Vinales”

Marc Marquez (Getty Images)

In gara partirà soltanto terzo ma la volontà di rischiare durante le qualifiche montando le slick quando ancora era troppo presto non ha fatto altro che evidenziare quanto Marc Marquez  abbia voglia di portarsi a casa il GP del Giappone, ma soprattutto il mondiale.

“Ho corso un rischio sapendo che stavo sbagliando. Ad ogni modo ciò che conta è aver guadagnato la prima fila, cosa fondamentale a questo punto del campionato”. Ha affermato lo spagnolo. “Nel complesso è stato una giornata positiva, per sensazioni e ritmo sul bagnato. Dopo la caduta nelle libere 2 abbiamo cambiato alcune cose e anche il set up è migliorato, il che mi ha consentito di essere più costante.  L’unico aspetto che mi preoccupa al momento è che ogni volta che scendo in pista il feeling è differente, tuttavia risultati alla mano in tutte le sessioni  mi sono inserito nei primi 3”.

“Domani, alla luce della mia situazione in campionato dovrò tenere d’occhio e i diretti avversari e in caso di maltempo essere paziente e cercare di non perdere punti”. Ha spiegato il #93, quindi facendo una previsione di quello che racconterà la corsa ha detto: “Andrea Dovizioso sarà il più pericoloso se piove, mentre sull’asciutto resta un’incognita. Sinceramente temo soltanto lui e Maverick Vinales. Gli altri non li considero molto sebbene anche Jorge Lorenzo abbiamo dimostrato di avere un buon ritmo, così come Johann Zarco e Danilo Petrucci”.

“Vedremo come sarà il clima. Sul secco potremmo adottare l’assetto dello scorso anno, dunque da un lato spero sia bello perché è meno pericoloso, dall’altro sarei contento anche con la pioggia dato che abbiamo provato in quelle condizioni e so dove sono i limiti seppure l’intenzione resti sempre quella di spingersi un po’ oltre”. Ha rivelato Marquez concludendo con un pensiero di vicinanza ai meccanici Honda, ormai preparati a fare turni di lavoro di extra.

Chiara Rainis