Niki Lauda diventa romantico: “Mia moglie mi ha salvato la vita”

Niki Lauda (©Getty Images)

Chi ha sempre guardato a Niki Lauda come un freddo a volte cinico calcolatore da monoposto, almeno per oggi potrà ricredersi. Anche l’ex pilota austriaco ha un cuore da romanticone elo ha dimostrato in occasione di un’intervista al reporter Graham Bensinger in cui ha parlato del suo rapporto con la compagna Birgit Wetzinger.

“Quando cominciai ad avere problemi di reni ci frequentavamo già da otto mesi. Chiesi a mio figlio Lucas di fare il test di idoneità, ma risultò incompatibile. A quel punto Birgit si offrì volontaria. Io le chiesi il motivo e mi rispose semplicemente perché lo riteneva opportuno e perché mi amava. Quando dopo le analisi arrivò l’ok, non ci fu mai un tentennamento da parte sua. Mai un passo indietro o il timore delle domande”. Il racconto del 3 volte iridato di F1. “Dopo un lungo periodo di riflessione, decidemmo di procedere. Il giorno che la portarono in ospedale, pregai che non le capitasse nulla. Ora ho il suo rene e funziona al 100%. Qualcosa di davvero fantastico”.

Pur avendo promesso a sé stesso di non sposarsi mai più, una volta terminata la relazione con l’affascinante ed elegantissima Marlene Knaus, l’attuale direttore non esecutivo Mercedes cambierà idea, unendosi in matrimonio nel 2008 con la 28enne. “L’ho sposata non per quello che ha fatto per me, ma perché era la donna giusta. Inoltre subito dopo abbiamo avuto due gemelli Max e Mia. Sono stato davvero fortunato”.  Ha aggiunto ammettendo di essere poi dedicato molto di più all’attività di padre rispetto a quanto fatto in precedenza con Lucas e Mathias. “Oggi che ho molto più tempo a disposizione e zero rischi posso divertirmi con i miei ragazzi. Tra l’altro mi mantengono giovane! Detto ciò non ho rimpianti. In passato non avevo scelta. L’importante comunque è che il rapporto con i figli più grandi non si sia rovinato. Alla fine si è chiuso tutto molto bene”. 

Chiara Rainis

 

Tags:



Altre Notizie