CONDIVIDI
Johann Zarco a Motegi (©Getty Images)

Johann Zarco si rivela ancora una volta il miglior pilota Yamaha nel venerdì del GP di Motegi. Quinto posto nella FP2 con quasi sei decimi di ritardo dalla Ducati di Dovizioso. Ma rifila quasi un secondo alle moto ufficiali di Maverick Vinales e Valentino Rossi. Ancora una volta la Yamaha 2016 si rivela superiore alla YZR-M1 2017 mettendo in crisi il box Movistar Yamaha.

Il bagnato si rivela forse l’arma in più per il francese del team Tech3. “E’ un peccato avere brutto tempo, comunque penso che potrebbe essere un vantaggio per me. Le FP1 sono andate bene, ma poi è stato ancora meglio questo pomeriggio. Gli altri piloti sono stati molto veloci e Dovizioso ha cavalcato un tempo incredibile – ha sottolineato Johann Zarco -. Eppure non sono molto lontano da lui, quindi sono felice. Ho ancora bisogno di lavorare di più con la squadra per essere più forte possibile, perché puoi essere veloce per un giro, ma la cosa più importante è essere veloce su ogni giro, soprattutto se piove. Ci sto lavorando e ho bisogno di rimanere concentrato, quindi vediamo se riusciamo a migliorare nelle FP3 domani”.

Nessun grande problema per Johann Zarco, al contrario di quanto dichiarato da Maverick Vinales e Valentino Rossi dopo la sessione di libere pomeridiana. “Gli pneumatici stanno lavorando molto bene e, insieme alla sospensione e alla moto, abbiamo una buona sensazione, perché questo circuito ha una buona presa. Se rimane così per domenica sarà vantaggioso, ma ci stiamo già lavorando in modo positivo”. Sui risultati della Yamaha ufficiale nel venerdì di Motegi preferisce sorvolare. “Non ho guardato troppo agli altri, ero concentrato su quello che posso fare. Ho chiesto tante cose alla squadra per fare passi avanti. Per il momento va bene, bisogna restare concentrati, perchè in queste condizioni tutto può succedere”, ha detto ai microfoni di Sky Sport.