Paolo Beltramo: “Per Rossi e Yamaha diventare campioni a Motegi fu una goduria”

Paolo Beltramo (©Getty Images)

Il Gran Premio di Motegi potrebbe rappresentare una svolta incredibile per il mondiale MotoGP. In lotta tra loro principalmente ci sono Marc Marquez, Andrea Dovizioso e Maverick Vinales. Lo spagnolo della HRC però arriva sulla pista di casa della proprio moto, quindi avrà sicuramente una spinta più a far bene in questo weekend.

Come riportato da “Sky Sport”, non è dello stesso avviso Paolo Beltramo: “La moto nasce a Motegi, quindi probabilmente qualcosa conta, però in linea di massima non è che ci girino tanto o che facciano delle cose particolari. La moto è giapponese, il circuito è di proprietà della Honda, come anche Suzuka e naturalmente c’è quello stimolo lì, vincere in casa della moto”.

Non si può più sbagliare

Il giornalista di Sky ha poi proseguito: “A Marquez credo piaccia come qualsiasi altro circuito, non ha una preferenza specifica. Valentino ci ha vinto il mondiale nel 2008, quelli della Yamaha erano felicissimi di averlo vinto lì. Quindi io credo che per Ducati e per Dovizioso possa essere uno stimolo in più. Forse potrebbe essere più stimolante per gli altri che per quelli della Honda“.

Infine, Paolo Beltramo ha così concluso: “Alla Honda arrivano carichi di responsabilità, è la loro pista di casa, sono primi nel mondiale, anche se per soli 16 punti. Io direi che forse sono più stimolati gli altri a fare qualcosa di importante anche perché devono recuperare. Non possono più permettersi di arrivare dietro a Marquez. Non possono più sbagliare, è un momento cruciale del mondiale”.

Insomma pista di casa o non, saranno i piloti domenica a fare la differenza. Sicuramente Marquez vorrà fare bella figura davanti ai giapponesi e portare in alto il marchio Honda. Dall’altro lato però troverà sicuramente l’agguerrita concorrenza di Dovizioso e Vinales.

Antonio Russo