Il casco di Vinales: “Sono un cinghiale”. Valentino senza edizione speciale 2017

Maverick Vinales ad Aragon (©Getty Images)

Maverick Vinales ha inaugurato un nuovo casco raffigurante un cinghiale durante il week-end di Aragon. Ha detto addio al suo consueto design di colore rosso, grigio e nero per fare spazio ad una grafica più accattivante e divertente che lo accompagnerà fino alla fine della stagione. Il pilota spagnolo della Yamaha cercherà di dare l’assalto al titolo iridato dovendo recuperare 28 punti dal leader di classifica.

Il disegno del cinghiale sul casco Arai è una metafora del suo modo di essere in pista. “Volevamo mostrare il nuovo logo e il nuovo design, Aragon è stato il momento giusto per mostrarlo ai nostri fan e userò il design fino alla fine della stagione per dare un assaggio per il 2018”, ha spiegato Maverick Vinales. “Mi rappresenta. Di solito sono difficile da sconfiggere in pista. Il nuovo design mi piace più del vecchio.

Tradizionalmente era Valentino Rossi, in collaborazione con Aldo Drudi, ad esibire un apposito casco in occasione del Gran Premio di Misano. Quest’anno un infortunio ha mandato in fumo l’occasione speciale. “Mercoledì ho incontrato Aldo, avevamo diverse idee, ma ho rotto la gamba il giovedì pomeriggio – ha raccontato il Dottore -. Quindi non c’era nessun progetto”.

In un’intervista esclusiva a Tuttomotoriweb Aldo Drudi ha svelato che fine fanno i caschi speciali… “I due che porta in gara, perché lui ha uno che mette in testa e un altro di riserva, che resta sulla mensolina… Quei due caschi lì resta uno a Valentino e uno a me. Quindi ho la fortuna di avere, insieme a Vale, la collezione completa dei suoi caschi. Tutti i piloti mi danno indietro una grafica, è nell’accordo. Se me la vedo brutta – ha ironizzato Drudi – comincio a vendere quelli così vado avanti”.

Luigi Ciamburro