Lewis Hamilton: “Ferrari forte, ma il mio team è fantastico”

Lewis Hamilton a Suzuka (©Getty Images)

Lewis Hamilton vince sul velluto anche a Suzuka. Un problema alla candela della monoposto Ferrari rende in discesa la strada verso il titolo mondiale. Basteranno 16 punti ad Austin per aggiudicarsi il quarto Mondiale in carriera, il terzo nell’arco di quattro anni con Mercedes.

Sul podio il pilota inglese ha scherzato sull’anello dell’intervistatore quasi a voler smorzare la gioia incontenibile. “Wow, che bell’anello che hai! Spero un giorno di poterne comprare uno così”. Ottava vittoria stagionale per il campione della Mercedes, adesso ad un passo dal chiudere il campionato. “Bello avere una giornata così splendida qui, il team ha fatto un lavoro incredibile, la pista era fantastica, anche Massa (10°, ndr) ha fatto una gara eccezionale”.

Ancora una volta ha dovuto stringere i denti e lottare contro le Red Bull in forte ascesa dopo la pausa estiva. “Oggi sembravano molto rapide in assetto da gara. Noi eravamo più veloci in assetto da qualifica, però sono riusciti a tenerli a bada – ha spiegato Lewis Hamilton -. Ma è stato abbastanza difficile alla fine, dopo l’ingresso della safety virtuale, dopo la ripartenza le gomme erano fredde. Ho avuto un po d’ traffico davanti, Max mi si è avvicinato e lo avevo proprio alle costole”.

Bisogna però ammettere che anche questo successo è arrivato facilmente su una disgrazia accorsa alla Ferrari di Vettel sin dai primi giri. A dimostrazione che l’affidabilità si è rivelata più incisiva della velocità in questa stagione. Già in Malesia la Rossa è stata costretta a partire dall’ultima fila per un problema al motore. Adesso una candela ha messo ko la monoposto del Cavallino facendole perdere ogni speranza iridata.

“Onestamente potevo soltanto sognare di avere un vantaggio simile (59 punti, ndr). Le Ferrari sono stati sfidanti molto forti per tutto l’anno, ma posso solo togliermi il cappello davanti al mio team che ha fatto un lavoro fantastico. Soprattutto la stabilità è perfetta, sono stati molto meticolosi ed è per questo che otteniamo i risultati. Molti hanno già ricominciato a fare le valigie e i pacchi, ma li rivedrò in fabbrica e li ringrazierò. E’ un vantaggio comodo per noi – ha concluso Lewis Hamilton -, il campionato continua e ci rivediamo negli Stati Uniti”.