Dovizioso tira sul contratto: “Ducati deve sedersi a tavolino”

Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Per la prima volta dopo dieci anni di carriera in MotoGP Andrea Dovizioso è in lotta per il titolo mondiale. Sedici i punti che lo separano da Marc Marquez a quattro gare dalla fine, merito delle quattro vittorie e dei due podi conquistati in sella alla Ducati Desmosedici.

Finora il Dovi non è mai stato al centro dell’attenzione, quasi sempre all’ombra di Casey Stoner e Dani Pedrosa nell’era Honda, con Andrea Iannone che gli ha rubato un po’ la scena anche nella scorsa stagione. Adesso nonostante l’affiancamento di un pluricampione del calibro di Jorge Lorenzo il forlivese è la punta di diamante della casa di Borgo Panigale. “Non ero al centro dell’interesse, non avevo vinto molte corse”, ha spiegato a Motorsport-Total.com. “Le corse di Dovizioso non hanno nulla da analizzare e molte cose non sono state registrate dalla gente. Ora ho vinto quattro gare e tutti impazziscono. Ma Dovizioso continua come sempre, con la stessa mentalità e la stessa strategia”.

E’ cambiato l’approccio ai week-end di gara, nell’inverno scorso ha cambiato metodo di allenamento, la determinazione fa la differenza. Piccoli dettagli che fanno una grande differenza. Merito anche della presenza di Lorenzo che mette una certa pressione nei box. “All’inizio della stagione tutti guardavano a Jorge Lorenzo. Altri piloti si sarebbero sentiti a disagio, ma nel mio caso è stato diverso – ha spiegato Andrea Dovizioso -. Invece di preoccuparmi di Lorenzo, mi sono concentrato sul mio lavoro e ho analizzato cosa posso fare meglio”.

A far discutere è la grande differenza di salario tra i due compagni di squadra, con il maiorchino che percepisce 12,5 milioni di euro a stagione (il pilota più pagato della MotoGP!), il Dovi un decimo. Al di là del risultato finale a fine campionato ci sarà da discutete al riguardo. “A partire dal prossimo anno ci sarà da sedersi e discutere. Dobbiamo vedere che condizioni troverò. I negoziati con la Ducati saranno diversi rispetto allo scorso anno”. E molti team sono già alla finestra in attesa di un possibile divorzio…