Max Biaggi: “La rivalità con Rossi mi ha aiutato”

Max Biaggi (©Getty Images)

Max Biaggi per anni ha infiammato gli appassionati di tutto il mondo. Il pilota capitolino nel Motomondiale vanta numeri da urlo, 4 titoli vinti in 250, 42 vittorie, 111 podi e 56 pole position. Inoltre vanta anche 2 campionati Superbike vinti nel 2010 e nel 2012. Il romano, insieme a Valentino Rossi ha dato vita a uno dei duelli più belli della storia del motociclismo moderno.

Come riportato da “MotoGP.com”,  Max Biaggi parlando dell’inizio della sua carriera ha così dichiarato: “Quando ero bambino sembrava tutto molto lontano ed ero totalmente concentrato nel diventare un calciatore. Poi a 17 anni ho scoperto le moto, cominciai a correre in ritardo, ma in un batter d’occhio le due ruote erano la mia vita”.

Biaggi ha imparato tanto dagli avversari

Il romano ha poi proseguito: “Nel 1992 salì per la prima volta sul podio al Mugello e qualcosa scattò nella mia testa. Ho cercato di rubare i segreti ai piloti più anziani. Giorno dopo giorno sono cresciuto tanto come pilota. Due anni dopo ero campione del mondo”.

Max Biaggi recentemente è stato vittima di un brutto incidente che lo ha costretto a prendere una decisione davvero sofferta. Il pilota romano, infatti, ha annunciato il definitivo ritiro da qualunque tipo di attività agonistica.

Il pilota capitolino ha poi così concluso: “La mia forza stava nel guardare gli altri piloti e cercare di imparare da loro. Come guidano, cosa fanno, si tratta di dettagli. Anche la rivalità con Rossi mi ha aiutato, perché mi ha dato energia. Si guadagna dalla rivalità”.

Max Biaggi nella sua carriera è stato protagonista di aspri duelli con Valentino Rossi sia in pista, che fuori dalla pista. Ancora oggi, a distanza di tanti anni, nonostante il romano non corra più, i due si beccano ancora attraverso la stampa.

Antonio Russo