Fernando Alonso: “Vettel si lamenta sempre troppo”

Fernando Alonso (©Getty Images)

Fernando Alonso ha risposto all’appunto piccato di Sebastian Vettel che nel post GP di Malesia lo aveva accusato di “non essere un fan della Ferrari, al contrario delle dichiarazioni rilasciate”. Il tutto per un tentennamento un po’ troppo prolungato dell’iberico della McLaren al momento del doppiaggio. Un atteggiamento secondo il tedesco della Ferrari inutilmente ostativo che gli avrebbe fatto perdere tempo prezioso nella sua caccia a Daniel Ricciardo e a un podio insperato considerato che partiva da fondo griglia.

“Bandiere blu, bandiere blu, è qualcosa che dice spesso via radio”. Lo ha sbeffeggiato all’arrivo parlando con i media presenti. “Sinceramente penso di avere agito correttamente nel cercare di non disturbare nessuno. Forse Seb ha passato troppo tempo a lamentarsi in questi anni”.

Quello con il #5 della Rossa on è stato l’unico episodio che ha visto protagonista l’iberico a Sepang. Qualche tornata prima aveva espresso perplessità su una manovra di sorpasso azzardata di Kevin Magnussen, definito in diretta “un idiota come lo aveva descritto Hulkenberg”.”Ci siamo toccati e abbiamo lasciato dei decimi per non avere niente indietro, però alla fine sono cose che in gara possono capitare”. Ha mitigato a freddo.

Analizzando poi la sua gara, conclusa in 11esima piazza il pilota McLaren ha detto: “Fosse arrivata la pioggia avrei potuto raccogliere qualche punto in più, ma è restato sempre asciutto e già dopo due curve ero in bagarre con le Williams e fuori dal gruppo di testa, ma sopratutto da lì mi sono sempre trovato nel traffico. Nel complesso quindi non è stata una gran gara. Speriamo di fare meglio il prossimo weekend in Giappone. Sulla carta la MCL32 non dovrebbe trovarsi bene però, anzi per noi sarà ancora più complicato perché il layout premia la potenza del motore. Comunque trattandosi del nostro round di casa faremo di tutto per chiudere in posizioni di rilievo. Come squadra è già il secondo appuntamento che terminiamo almeno con una macchina in top 10, il che è ottimo per la classifica costruttori. Purtroppo da parte mia non ho potuto contribuire, dunque l’augurio è di farcela in quello seguente”.

Chiara Rainis