Dani Pedrosa: “Rossi sorprendente. Ducati senza punti deboli”

Dani Pedrosa (©Getty Images)

Dani Pedrosa soffia il quarto posto a Valentino Rossi dopo il meritato podio di Aragon. Il pilota Repsol Honda si assesta a quota 170, due punti davanti al campione di Tavullia, complice l’infortunio alla gamba destra che lo ha costretto a saltare il GP di San Marino e a presentarsi ad Aragon non in perfetta forma.

Ma rivedere il Dottore in pista tre settimane dopo l’intervento chirurgico ha lasciato tutti stupefatti. Daniel Pedrosa compreso. “E’ stato sorprendente vederlo guidare così bene dopo quel tipo di infortunio, e così presto, ma ogni infortunio è diverso. Ho avuto lo stesso infortunio diverse volte e talvolta ho recuperato molto velocemente, altre molto lentamente. E così lui ha risposto al meglio”.

Valentino Rossi resta ancora una pedina importante nella corsa al titolo iridato. Non solo perchè l’aritmetica lo tiene ancora in gioco per il Mondiale, ma perchè abbastanza competitivo per dare una mano al compagno Maverick Vinales qualora fosse necessario. “Alla fine tutti contano. Ci sono corse in cui puoi essere sul podio e altre dove soffrirai di più – ha spiegato Dani Pedrosa -. Puoi passare lui, Petrucci o coloro che possono stare bene quel fine settimana. È tutto così stretto, sia nelle prove che in gara, alla fine sono i punti che contano, non dipendono dal pilota che li porta via, ma sono quelli che aggiungi”.

Il compagno di squadra Marc Marquez è ad un passo dal conquistare un altro titolo mondiale in MotoGP. Gli ostacoli non sono solo le Yamaha, ma anche le Ducati. Andrea Dovizioso dista solo 16 punti dalla leadership e può ancora ambire alla vetta. “Difficile trovare un punto debole alla Ducati, perché quelli che abbiamo conosciuto in precedenza sono migliorati molto e sono molto veloci in gara e nelle prove, su tutti i tipi di circuiti. È difficile sapere se continueranno così – ha concluso Dani Pedrosa -. Dobbiamo anche concentrarci sui nostri punti di forza e portarli fuori durante il fine settimana”.