Tardozzi: “Stoner chiaro, abbiamo sempre il solito problema”

Team Manager Ducati – Davide Tardozzi (©Getty Images)

In casa Ducati si continua a lavorare per migliorare le pecche della moto. In particolar modo si sta cercando di far fronte ai problemi messi in evidenza in questa stagione da Jorge Lorenzo. La Desmosedici GP 17, infatti, pur avendo raggiunto un buon livello di competitività continua a mancare in alcuni frangenti.

Principalmente il problema di cui tutti si lamentano è in curva, dove la Ducati in uscita appare scorbutica e ingestibile. Tale complicazione ha messo ancor più in difficoltà un pilota come Lorenzo, che in questi anni in MotoGP ha sempre e solo guidato Yamaha, una moto che tendenzialmente ben si sposa con chi ha uno stile di guida dolce. In pratica l’esatto contrario della Ducati.

I problemi sono sempre gli stessi

Per provare alcune novità, Ducati, qualche giorno fa ha affidato la propria moto ai tester Casey Stoner e Michele Pirro. Come riportato da “Il Corriere dello Sport”, il team manager della Ducati, Davide Tardozzi, in merito a queste ultime prove ha così dichiarato: “Stoner è stato molto chiaro nell’indicarci la direzione da seguire, ora sarà compito di Dall’Igna e gli altri seguire le direttive che ci ha dato. Come al solito Casey è stato incredibile”.

Il dirigente Ducati ha poi proseguito: “Stoner ha confermato delle cose che già Lorenzo e Dovizioso ci avevano segnalato nell’arco di questa ultima annata. Ci ha dato poi dei consigli, soprattutto per l’entrata in curva. Quello è naturalmente il nostro solito problema principale, ne parliamo ormai da così tanto tempo che sta diventando noiosa la cosa”.

Insomma a quanto pare in casa Ducati si hanno decisamente le idee chiare su quanto fare in futuro per migliorare la moto e in tal senso sarà sicuramente determinante l’apporto di un pilota esperto e vincente come Casey Stoner.

Antonio Russo