Max Verstappen: “Io in Ferrari con Vettel? Per ora no”

Max Verstappen e Sebastian Vettel (©Getty Images)

Da una caldissima e umida Malesia Max Verstappen fa spallucce. Tutto ciò che è accaduto a Singapore, ossia l’incidente che nello spazio di una curva ha messo fuori lui e le due Ferrari, l’ha ormai archiviato con l’obiettivo di dimenticare e rifarsi questo fine settimana. “Non ho corso molto a Sepang, però qui ci sono state spesso gare belle, è una pista interessante. Nel 2016 avevo concluso al secondo posto anche se avrei preferito vincere. Ad ogni modo per il team si è trattato di una grande giornata. Mi auguro questa volta di poter fare ancora meglio”. Ha dichiarato in conferenza l’olandese della Red Bull.

Poi con uno slancio di concretezza il figlio di Jos ha fatto un bilancio del campionato finora:  “Non è certo stato il mio anno, questo. Specialmente dal punto di vista dei risultati alla domenica. Ma bisogna sempre rimanere ottimisti e guardare ai lati positivi. Ultimamente siamo stati veloci e competitivi. Vedremo come andrà qui, sebbene sia consapevole che per noi sarà un po’ più difficile”.

 

Punzecchiato nuovamente sulla possibilità di vederlo con la tuta rossa, il driver classe ’97 ha preso tempo riaffermando la sua volontà di imporsi prima con i colori del team che gli ha creato una carriera portandolo in men che non si dica in F1.  “Il mio target è  di lottare per il campionato con la  mia attuale squadra. Oggi non siamo nella condizione di poterlo fare, mi auguro però di esserlo nel 2018.Vedremo  quanto saremo competitivi a Melbourne. Circa la questione Cavallino al fianco di Seb. Preferisco non guardare troppo avanti nel futuro. Devo essere concentrato sul presente. Cercare di chiudere al meglio la stagione e poi concentrarmi sulla prossima perché so dove sarò . Poi prima di pensare al 2019 c’è ancora tanto tempo”. Ha concluso Verstappen lasciando aperta una porta.

Chiara Rainis