La Ferrari F2001 di Michael Schumacher all’asta

Ferrari F2001 (©Getty Images)

La carriera in Formula 1 di Michael Schumacher si è conclusa nel 2012. Il leggendario pilota a quell’epoca vantava 7 titoli mondiali, 91 vittorie, 155 podi e 1.566 punti in carriera. Di questi sette campionati, il quarto è arrivato nel 2001 al volante della F2001 della Scuderia Ferrari che sta andando all’asta.

Il 16 novembre 2017 a New York sarà battuta durante un evento serale organizzato da Sotheby’s. Con il telaio numero 211 ha riportato due vittorie in quella stagione e sarebbe un pezzo davvero unico per qualsiasi collezionista. Trattasi della più importante vettura moderna di Formula 1 nella storia. La monoposto può essere guidata durante eventi storici o su piste private e il proprietario avrà accesso completo alla filiale di Maranello, oltre al supporto tecnico dei suoi ingegneri e meccanici.

Prima della vendita la F2001 sarà in mostra da giovedì 28 settembre a martedì 3 ottobre alla settimana di vendita autunnale di Hong Kong di Sotheby e durante la festa del 70° anniversario della Ferrari al Rockefeller Center di New York l’8 e 9 ottobre. RM Sotheby’s non ha dato un preventivo prezzo di vendita, ma gli esperti preannunciano che la cifra stimata per accaparrarsi la vettura di Michael Schumacher potrebbe lievitare fino a 4 milioni di dollari o forse più.

Grégoire Billault, responsabile dell’arte contemporanea di Sotheby, ha commentato: “Siamo lieti di partecipare ai festeggiamenti del 70° anniversario della Ferrari offrendo a novembre la Ferrari F2001, vincitrice del Grand Prix di Michael Schumacher. Ferrari e Schumacher sono i nomi più grandi nelle corse automobilistiche, con un posto nell’immaginario pubblica che è sinonimo dei più alti risultati nel campo. È pertanto assolutamente adeguato offrire l’auto che rappresenta l’apice di questo successo accanto ai grandi nomi dell’arte contemporanea come Warhol, Basquiat e Johns”.

Luigi Ciamburro