Dovizioso adesso deve rispondere a Marquez per sognare ancora

Andrea Dovizioso Marc Marquez
Andrea Dovizioso e Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez ad Aragon ha cominciato la sua mini-fuga nella classifica mondiale MotoGP 2017, vincendo e staccando di 16 punti Andrea Dovizioso. Per il pilota Ducati a gara spagnola è stata molto deludente e ciò gli ha fatto perdere terreno.

I due rider erano arrivati a pari punti al gran premio e ne sono usciti distanziati. Tuttavia, i giochi per il titolo non possono essere considerati chiusi ovviamente. Mancano ancora quatto GP al termine del campionato e pertanto tutto può succedere. Ci sono 100 punti in palio e dunque Dovizioso deve assolutamente crederci. Però, il forlivese deve subito riscattare la batosta di Aragon.

Tra due settimane a Motegi il pilota Ducati sarà chiamato a cominciare la sua rimonta. Un anno fa in Giappone arrivò secondo, dietro al vincitore Marquez che proprio lì si laureò campione del mondo, grazie pure alle cadute di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. Dovizioso dovrà essere bravo con la sua Desmosedici GP17 a mettersi davanti al suo rivale su una pista Honda. Forse servirà un’impresa, però quest’anno ci ha abituati bene e dunque niente è impossibile.

Un ruolo a Motegi potrebbe giocarlo pure Lorenzo, che si sta trovando sempre meglio sulla Ducati e che apprezza un tracciato come quello giapponese. Presto parlare di giochi di squadra, anche perché Dovizioso sa bene che il motociclismo è uno sport individuale e pertanto dovrà pensare principalmente a farcela da solo. Poi se il compagno strapperà punti a Marquez, sarà ancora meglio. Senza scordare che, comunque, anche i vari Rossi, Vinales e Pedrosa potrebbero essere protagonisti in Giappone. Dovi e Ducati, ad ogni modo, devono rispondere a Marquez per poi presentarsi al meglio nei successivi appuntamenti in Australia e Malesia. Il sogno iridato è ancora vivo.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)