Verstappen: “Con Mercedes o Ferrari sarei campione”

Max Verstappen (©Getty Images)

Max Verstappen arriva a Sepang dopo il brutto incidente di Singapore, ma consapevole che le Red Bull in Malesia potrebbero davvero far bene. Non è stata una buona stagione per il pilota olandese che ha collezionato un solo podio (in Cina) e ben sette ritiri per cause differenti. Risultato provvisorio dopo 14 GP: 68 punti e sesto posto in classifica.

E’ andata molto meglio al compagno di box Daniel Ricciardo, quarto in classifica a quota 162 punti, con sei podi e una vittoria. “Un lato del box è naturalmente più felice dell’altro – ha dichiarato Verstappen ad ‘Auto Motor und Sport’ -. Con tutte le difficoltà che ci sono state sulla mia auto. Ma in generale l’umore della squadra sta migliorando. Soprattutto quando si confronta con l’inizio di stagione a Melbourne. L’auto sta accelerando, stiamo diventando più competitivi”.

Tutto sembra andare nella giusta direzione, in attesa di tempi migliori per il prossimo campionato. Il punto di forza resta l’aerodinamica, la velocità nelle curve. Ma l’intero pacchetto necessita di miglioramenti, a cominciare dal deficit di potenza sui rettilinei. Anche se a pesare sulla sua classifica sono soprattutto i guasti meccanici. “Cerco solo di rimanere positivo. Devo vedere i lati positivi della stagione. In gara ero sempre in buona posizione prima di fallire. D’altra parte, i risultati non riflettono quello che sto facendo in questa stagione”.

A suo dire il primo male da allontanare è la sfortuna. “Possiamo vedere dai dati della telemetria che non faccio nulla di sbagliato o diverso da Daniel – ha aggiunto Max Verstappen -. È strano che i problemi nella giornata di gara appaiono solo sulla mia auto… Al momento sono abbastanza rilassato. Vedo il resto della stagione come una mini-Coppa del Mondo dove voglio fare bene”. Del resto la prima fila conquistata a Singapore è una prova recente della sua velocità rispetto al compagno di scuderia. “In qualifica sono in media tre o quattro decimi più veloce di lui. E’ un sacco di tempo”.

L’olandese non nasconde mai una certa spavalderia e il fattore età sembra giocare dalla sua parte. Quando gli chiedono se potesse vincere il Mondiale con una Ferrari o una Mercedes 2017 non ha titubanze: “Ne sono sicuro al 100%”. E cosa desidera Max Verstappen dal futuro in Formula 1? “Dieci anni dominanti per me. Il resto non è così importante”.