Uber, sospesa la licenza a Londra: c’è il ricorso

Uber
Uber © Getty Images

Importante novità per quello che riguarda il trasporto all’interno di Londra. La TFL, Transport For London, ha deciso di togliere la licenza ad Uber per non aver rispettato determinate regolamentazioni riguardanti la modalità di lavoro. La società, che all’interno della capitale inglese ha riscosso enorme successo per via di prezzi più bassi rispetto ai taxi, ha deciso però di presentare ricorso. La licenza sarebbe scaduta alla fine di settembre, ma il ricorso presentato lascia al momento un periodo di sospensione fino alla decisione definitiva con gli autisti che fanno capo alla modalità di spostamento alternativa ai taxi che potranno lavorare fino a nuova comunicazione.

Uber sospeso a Londra

La sensazione è che la licenza potrà essere rinnovata se l’azienda di trasporto automobilistico nata a San Francisco farà dei passi verso le richieste che arrivano dalla TFL, andando a rendere più competitivo il mercato che sta di fatto mettendo in crisi il settore riguardante i taxi che nella capitale inglese stanno facendo sempre più difficoltà nel trovare clientela. Sadiq Khan, sindaco di Londra, nei giorni scorsi si è espresso sulla querelle che ha messo in agitazione il trasporto nella città affermando che tutte le società che lavorano sul territorio dovranno conformarsi a quelle che sono le regole e le leggi atte alla sicurezza del cittadino andando a privilegiare la sicurezza dei clienti. I tempi del ricorso in appello sono stimabili in circa 20 giorni a seguito dei quali dovrebbe arrivare una decisione definitiva.