Le pagelle di Tuttomotoriweb.com: TOP e FLOP del GP d’Aragon 2017

MotoGP (©Getty Images)

Il Gran Premio d’Aragon ha visto Marc Marquez assoluto protagonista e vincitore. Alle sue spalle però grandi prestazioni anche per Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo. Pessima, invece, la gara per Andrea Dovizioso, Maverick Vinales e Cal Crutchlow. Purtroppo per questioni di spazio non abbiamo potuto inserire tra i top Valentino Rossi e Aleix Espargaro. Il primo nonostante l’infortunio ha disputato una gara eroica, mentre il secondo ha portato l’Aprilia a livelli davvero altissimi ad Aragon. Entrambi meritano un voto importante.

TOP

3. Jorge Lorenzo (Ducati) – D’improvviso la Ducati sembra andargli finalmente a genio. La guida come sa fare lui e per diversi giri è in testa alla gara. Nel finale deve arrendersi alle due Honda che oggettivamente hanno un passo diverso ad Aragon rispetto a tutti gli altri. La prestazione comunque stavolta c’è ed è di grande spessore. Sembra aver intrapreso finalmente la strada giusta. VOTO 8

2. Dani Pedrosa (Honda) – Comincia la gara in maniera sonnacchiosa, resta per larghi tratti intruppato nel traffico, nelle retrovie. Poi d’improvviso si ricorda di guidare una Honda e che quella moto qui ad Aragon fa la differenza. Mette tutti in fila, supera con una facilità imbarazzante gli avversari e si accoda al compagno di squadra. La sua rimonta è incredibile, ma lui la fa sembrare davvero molto semplice. VOTO 8,5

1. Marc Marquez (Honda) – Gioca al gatto con il topo con Dovizioso. A larghi tratti si lascia anche sfilare dal pilota Ducati e appare particolarmente nervoso. D’improvviso poi si ricorda di avere qualcosa in più rispetto agli altri e decide di superarli tutti. Esce fuori alla distanza e dà l’ennesimo schiaffo al mondiale. Vince la gara alla “Dovizioso”, preservando moto e pneumatici sino agli ultimi decisivi giri. Se ora è diventato anche calcolatore sono guai per tutti. VOTO 10

FLOP

3. Maverick Vinales (Yamaha) – Entra subito in crisi e il paragone con il compagno di squadra Rossi, che ha una gamba fratturata, lo fa davvero sfigurare. Il Dottore, infatti, lotta per il podio sino agli ultimi giri, lui, invece, nel gruppo di testa non compare mai. Nel finale salva l’onore superando il malconcio 46, ma è davvero troppo poco per chi ad inizio stagione aveva fame di mondiale. VOTO 5

2. Andrea Dovizioso (Ducati) – Per una volta è lui a scivolare nei flop, mentre il compagno di squadra Jorge Lorenzo è tra i top. Cerca di tenere testa a Marquez nei primi giri, poi nel finale crolla definitivamente e chiude la gara al 7° posto, troppo poco per uno che sino all’altro ieri era leader della classifica. A peggiorare il tutto, il paragone con il compagno di team, che mai come in questo caso vede nettamente vincitore lo spagnolo ex Yamaha. VOTO 4,5

1. Cal Crutchlow (Honda LCR) – Distrugge l’ennesima moto della sua tormentata stagione. Di questo non ne sarà di certo felice Lucio Cecchinello. Le due Honda “titolari” danno paga a tutti e questo non fa che aggravare la posizione del britannico che già veniva da un pessimo 13° posto a San Marino. Il podio per lui manca dalla 2a gara del mondiale in Argentina. Troppo poco per uno che ha velleità di entrare in futuro ufficialmente in HRC. VOTO 4

Antonio Russo