Andrea Dovizioso: “Credo nel titolo, non ci siamo arresi”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Andrea Dovizioso è sicuramente il grande sconfitto del Gran Premio di Aragon 2017 per quanto riguarda la classe MotoGP. Il pilota Ducati è arrivato settimo ed è scivolato a -16 da Marc Marquez, vincitore della gara.

In Spagna il rider forlivese non è riuscito ad essere incisivo come in altre occasioni. Si sapeva che ad Aragon ci potevano essere delle difficoltà, ma non così grosse. Altre volte, su piste sulla carta non favorevoli, le sue prestazioni erano state ottime. Stavolta non è andata così e probabilmente la causa da ricercare nel fatto che la giornata di venerdì ha piovuto e dunque il ducatista non ha potuto svolgere il lavoro solito. Ciò è valso per tutti, però lui ha sofferto particolarmente l’aver buttato via due turni.

MotoGP Aragon, Andrea Dovizioso crede nel titolo

Andrea Dovizioso moto amareggiato per la sconfitta patita ad Aragon, ma anche razionale nell’analizzare le ragioni di una gara negativa. Queste le parole riprese da AS: “È stato un weekend difficile. Era molto lento in tre curve, la 10, la 15 e la 17, e ciò ha condizionato il risultato finale. Non ci eravamo preparati a correre, non abbiamo avuto abbastanza tempo per prepararla bene. Non abbiamo fatto tutto perfetto. Abbiamo perso punti, ma sono rimaste quattro corse”.

Sicuramente sulla carta la pista spagnola non era la più adatta allo stile di guida di Dovizioso e in teoria anche alla Ducati, anche se il terzo posto di Jorge Lorenzo dice chiaramente che si poteva fare meglio del settimo posto finale: “Abbiamo finito le gomme. Su una pista con aderenza così bassa non potevo giocarmi le mie carte. Se il circuito non è il migliore per la tua moto, hai bisogno di più tempo per adattarti ad esso. Il terzo posto di Lorenzo? Penso che Jorge ha gestito le gomme meglio di me. Era più veloce in diversi punti del circuito e ciò gli ha permesso di gestire meglio le differenze”.

Sicuramente per lo stile di guida scorrevole di Lorenzo il tracciato di Aragon era più adatto. Per questo Dovizioso ha patito maggiormente l’aver perso la prima giornata di Prove Libere. Ad ogni modo, nonostante il -16 da Marc Marquez, il pilota Ducati crede ancora nel titolo MotoGP: “La realtà è che i numeri di Marc sono molto buoni, ma penso che ci sono opzioni per lottare per il titolo. Abbiamo le nostre carte e ce le giocheremo. Non ci siamo arresi. Non sarà facile, perché Marc e la Honda sono molto forti. Sono probabilmente i più competitivi, ma la pista questo fine settimana non ci ha aiutato”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)