Valentino Rossi: “Non sapevo che aspettarmi. Sulla moto mi trovo bene”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi incredibile nelle Qualifiche MotoGP del Gran Premio di Aragon 2017. Il pilota Yamaha, rientrato quasi miracolosamente dopo la frattura a tibia e perone di 23 giorni fa, ha centrato un terzo posto che gli consentirà di partire dalla prima fila domani in gara.

Un risultato veramente sorprendente, se pensiamo alle sue condizioni fisiche. Ovviamente bisognerà vedere poi domani se il rider 38enne avrà abbastanza tenuta in corsa. Adesso è questa l’incognita. Ma ad ogni modo, già il fatto che il nove volte campione del mondo possa correre ha dell’incredibile. Qualsiasi piazzamento riuscirà ad ottenere andrà comunque bene.

MotoGP Aragon, Qualifiche: il commento di Valentino Rossi

Valentino Rossi al termine delle Qualifiche MotoGP del Gran Premio di Aragon 2017 ha così parlato ai microfoni di Sky Sport: “Non sapevo cosa aspettarmi sull’asciutto, perché a Misano con la R1 sono riuscito a girare però mi faceva abbastanza male. Però sono fortunato, perché giorno dopo giorno la gamba migliora sempre. Anche stamattina, quando di solito mi fa un po’ più male, mi sono svegliato e riuscivo già ad appoggiarla abbastanza. Abbiamo fatto un buon lavoro nel box con il setting della moto. Siamo sempre riusciti a migliorare e ho avuto una buona strategia per la qualifica”.

Il pilota Yamaha ha proseguito così, interpellato anche sulla tenuta in gara: “Sulla moto mi trovo bene, quando ci sto sopra riesco a muovermi abbastanza velocemente. Ho un po’ di male, ma riesco a spingere sulla pedana e quindi non è male. Ho una posizione del piede un po’ innaturale e a volte faccio un po’ fatica a frenare. Comunque riesco a sporgermi dalla moto ed è importante. Sarà importante scegliere bene la gomma dietro. Una è un po’ troppo morbida, l’altra troppo dura. Bisognerà vedere, anche come evolve la pista e che temperatura ci sarà”.

Al sito ufficiale Yamaha sono stati invece questi i commenti di Valentino Rossi: “Penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro dopo l’infortunio. Devo ringraziare tutte le persone che mi hanno aiutato, partendo dal medico che ha fatto l’intervento chirurgico. Dopo di che ho lavorato molto duro ogni giorno con il mio preparatore e la gamba sta diventando sempre meglio ogni giorno. Sinceramente, sulla moto mi sento un po’ di dolore, ma posso guidarla abbastanza comodamente, quindi sono molto felice. È molto importante partire dalla prima fila e adesso dobbiamo capire il ritmo e anche se posso spingere fino alla fine, ma comunque sono contento”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)