Andrea Dovizioso: “Spero di non essere penalizzato dalla posizione”

Andrea Dovizioso (Getty Images)

Messo in difficoltà dai pochi giri effettuati causa pioggia nei primi due turni di libere, Andrea Dovizioso non si è rivelato particolarmente brillante nel sabato di Aragon. Il ducatista, in lotta per l’iride con Marc Marquez, ha conquistato una mediocre settima piazza soprattutto se si considera che il compagno Lorenzo, scatterà dalla prima fila.

“Come immaginavamo è stata una giornata complicata per tutti perché in due sessioni siamo stati costretti a fare il lavoro che di solito si fa in quattro. Nello specifico ci siamo concentrati su gomme e assetto, ma non abbiamo avuto modo di andare sui dettagli”. Ha raccontato il forlivese prima di fare una previsioni di quello che sarà la gara vera e propria. “La situazione non è ancora ben delineata per domani anche se le Honda hanno dimostrato di essere molto competitive. Mi sembra comunque che siano veloci pure le due Yamaha e il mio collega di marca. Però non è ancora così chiaro, anche perché credo che la scelta delle coperture farà una gran differenza e  da lì si andrà a scegliere il set up”.

“Sinceramente speravo di essere più avanti, anche se la qualifica non è andata male come potrebbe sembrare”. Ha poi ammesso parlando del risultato conseguito.  “Purtroppo le sensazioni in sella alla Desmosedici non erano buone dopo la FP4, quindi in un certo senso sapevo che il Q2 sarebbe stato complesso. Dopo il primo run ho però capito alcune cose e alla fine è venuto fuori un buon tempo se si considera il feeling che avevo. Speriamo che non essermi inserito davanti non rappresenti un problema, ma qui più che altrove il passo lo si scoprirà in gara. Ad ogni modo preferisco non preoccuparmi per non essere riuscito ad ottenere quanto avrei voluto”. Ha infine concluso Andrea Dovizioso.