Jorge Lorenzo: “Ducati meglio della Yamaha sul bagnato”

Jorge Lorenzo ad Aragon (©Getty Images)

Jorge Lorenzo ancora una volta si esalta sul bagnato. Nella prima giornata di prove libere del GP d’Aragona lo spagnolo risulta il miglior pilota Ducati: sesto nella FP1, secondo nella sessione pomeridiana, a dimostrazione che lo sviluppo pilota-Desmosedici va avanti nonostante le difficoltà.

Le aspettative della viglia restano alte dopo la gara di Misano condotta in testa fino al momento dell’incidente. “Soprattutto se vedi che stai meglio e sempre più vicino all’obiettivo di vincere con questa moto. Siamo vicini e a Misano forse poteva accadere, ma mi sono schiantato. Quindi abbiamo già avuto possibilità di vincere sotto la pioggia, ma credo anche sull’asciutto possiamo combattere in alcune gare. Speriamo anche qui”.

Al MotorLand di Aragon Jorge Lorenzo ha iniziato nel migliore dei modi in condizioni miste. ” È stato un peccato non poter provare sull’asciutto questa mattina. Volevo provare la nostra condizione. Ha piovuto poi anche nel pomeriggio, appena prima del nostro inizio. Così anche in quella sessione non ho potuto capire quale sia la nostra reale velocità. Però anche in queste condizioni un po’ miste e con le gomme da bagnato siamo stati competitivi – ha aggiunto lo spagnolo -, la giornata è stata abbastanza positiva”.

Negli anni passati Jorge non è mai stato un pilota da pioggia, ma con la Ducati sembra aver scoperto un nuovo punto forte del suo stile di guida. “È la moto, con la Ducati mi sono sentito molto bene sotto la pioggia fin dall’inizio. Ma lo scorso anno – ha concluso il maiorchino – non è avvenuto con la combinazione di Yamaha e Michelin”.