Guido Meda: “Sinora Rossi prudente a causa della pioggia”

Guido Meda (©Getty Images)

Guido Meda ha raccontato tantissime vittorie di Valentino Rossi e ora si ritroverà a raccontare, nel suo piccolo, un’altra impresa del Dottore, il suo ritorno lampo dopo l’infortunio con l’Enduro. Il 46 per ora ha messo insieme pochi giri nelle prove libere di questa mattina.

Come riportato da “Radio Deejay”, Guido Meda parlando del rientro di Rossi ha così dichiarato: “Tenendo conto che il tema di stamattina era il rientro di Valentino in pista, purtroppo pioveva. Ha cominciato a piovere all’inizio del turno, quindi Rossi è uscito ha fatto un giro, è rientrato, è stato fermo un po’ e poi è rientrato un bel po’ più avanti, verso la fine del turno per non rischiare di finire per terra e di farsi male a quella gamba lì”.

Ad Aragon un Rossi ottimista

Il giornalista di Sky ha poi proseguito: “A livello numerico ha fatto il 18° tempo a 2,8 secondi da Marquez, che è stato il più veloce in pista. Però Marquez e Pedrosa con le Honda sono andati forte sul serio, mentre gli altri se la sono presa un po’ più calma. Per fare un esempio, Dovizioso, che è il rivale di Marquez per il titolo ha fatto il 10° tempo a 1,8 secondi dallo spagnolo”.

Guido Meda parlando dell’approccio degli altri piloti ha poi aggiunto: “L’hanno presa un po’ con le pinze gli altri, più di tutti Valentino Rossi, che, è vero che corre a 20 giorni dall’infortunio, però è comunque vero che la sua frattura non è completamente guarita. Lui ha lavorato davvero tanto di preparazione, poi non so se in questo c’era anche in programma di perdere un pochino di peso”.

Il giornalista ha, infine, concluso: “Lui è molto ottimista. Secondo me il fatto che sei a 42 punti dice che con l’aritmetica non sei proprio tagliato fuori dalla lotta al titolo. Naturalmente per riaprire il mondiale dovrebbero accadere tante cose”.

Antonio Russo