Bortolozzi (Clinica Mobile): “Situazione di Valentino Rossi ottima”

Valentino Rossi
Valentino Rossi e Lin Jarvis (©Getty Images)

Valentino Rossi è sceso in pista oggi ad Aragon, svolgendo sia la FP1 che la FP2. La prestazione non è stata esaltante (18° e 20°), però è normale vista la frattura a tibia e perone di tre settimane fa. E’ già un miracolo averlo visto correre sul tracciato spagnolo oggi.

Considerando pure le condizioni umide della pista, è probabile che il ‘Dottore’ non abbia voluto prendere rischi. Non che potesse stare coi primi altrimenti, ma sicuramente ha avuto una maggiore prudenza per evitare cadute dannose. Nella giornata odierna era importante riprendere confidenza con la moto e verificare le risposte della gamba alle sollecitazioni. Nel complesso, al di là dei tempi, il test pare andato positivamente.

Carlo Bortolozzi, dottore della Clinica Mobile, ai microfoni di Sky Sport ha commentato le condizioni di Rossi da Aragon dopo le Prove Libere: “Valentino Rossi sta bene, la frattura è stabile, nessuna complicanza, il dolore pian piano sta diminuendo, anche se ancora Valentino lo sente. La gamba non è gonfia, è in buone condizioni, direi che la situazione è ottima. Ha avuto un po’ di dolore nei cambi di direzione, anche se la guida sul bagnato è sicuramente più morbida. Abbiamo preparato delle protezioni nei punti più dolorosi per evitare un contatto duro con la tuta e con lo stivale”.

Il nove volte campione del mondo è in grado di correre, almeno questo ha dimostrato oggi. Ovviamente i tempi poi sono un discorso a parte e bisogna anche vedere la gara. La corsa è qualcosa di diverso, perché è importante avere resistenza dall’inizio alla fine. Quello sarà più complicato per Valentino. Però domani dovrebbe stare meglio e vedremo cosa dirà Rossi sulle sue condizioni.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)