Ross Brawn: “Vettel e la Ferrari possono ancora vincere il titolo”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

Legato alla Ferrari da piacevoli ricordi anni 2000 quando assieme a Michael Schumacher e Jean Todt portava al successo la Scuderia per cinque stagioni consecutive, Ross Brawn, pur essendo in seguito passato alla Mercedes, essersi preso una pausa per dedicarsi alla pesca ed infine tornato in F1 nelle vesti di responsabile sportivo della Libery Media, non ha mai nascosto una certa simpatia per Maranello. Sarà anche per questo che, malgrado la disfatta al primo giro di Singapore, quando entrambi i piloti sono finiti a muro, continua ad avere fiducia in un titolo targato Cavallino.

“La lotta iridata è tutt’altro che conclusa”. Ha dichiarato il mancuniano. “Ci sono ancora sei gare da affrontare, inoltre Vettel e la Rossa sono talmente forti da poter ribaltare la situazione e riprendersi la coppa tra le mani. Oggi lo scarto è di 28 punti e ne restano in palio ancora 150,  quindi il recupero è fattibile”.

“E’ inevitabile che questo stato di forma della squadra italiana mi faccia ricordare il mio periodo a Modena. Specialmente Sebastian mi fa venire in mente Schumi. Per come si rapporta con il team e per come si sente parte di un tutto. Ha la sua stessa disciplina ed è focalizzato a riportare il team al vertice”. Il pensiero dell’ingegnere britannico nostalgico. “Sarà una battaglia dura con Hamilton, quindi se riuscirà a spuntarla sarà ben meritato”.

Per il momento Seb si è aggiudicato quattro corse contro le sette di Ham. Ma se per la generale piloti le carte in tavola posso ancora essere ribaltate come lo stesso tedesco ha dimostrato in una situazione analoga quando portava i colori Red Bull, per quanto concerne la classifica costruttori invece difficilmente la Ferrari potrà riportarsi in vetta considerato il gap abissale con Stoccarda, al top con 475 lunghezze contro le sue 373.

Chiara Rainis