Yamaha, Van der Mark in dubbio: “Sostengo Valentino”

photo Facebook

Sarà una Yamaha a doppia trazione quella che vedremo nel week-end di Aragon. In un angolo del box Maverick Vinales dovrà tentare di colmare il gap di 16 punti dal vertice di classifica. Nell’altro angolo del box Valentino Rossi dovrà fare i conti con i postumi dell’infortunio e passare la visita medica che dovrà attestarne l’idoneità. In alternativa la casa di Iwata si giocherà la già annunciata carta di Michael van der Mark.

“Sono molto felice di andare a Aragón perché per noi è come una seconda casa e sappiamo che possiamo fare una buona prestazione con l’M1. È una delle mie tracce preferite per il suo lay-out – ha detto Maverick Vinales -, in Aragona possiamo essere molto veloci. Siamo 16 punti dietro e dobbiamo chiudere questo divario quanto prima. Per questo motivo è molto importante spingere e credere che possiamo farlo. A Misano abbiamo fatto un grande passo e sono sicuro che faremo un altro passo importante questo fine settimana. È molto importante rimanere concentrati”.

Dubbio Rossi-Van der Mark

Nell’altro angolo del box Yamaha ci sarà Valentino Rossi. Ha annunciato ufficialmente la sua presenza nelle prime prove libere di venerdì. A seconda della reazione del suo fisico alle sollecitazioni della M1 e del responso dei medici di pista si deciderà se parteciperà alla gara. “Resta da vedere se Valentino ritiene di poter completare l’intero weekend di gara, che è molto esigente, soprattutto in un circuito come il MotorLand Aragón, con grandi cambiamenti di elevazione. Se Vale avvertirà troppo disagio Michael van der Mark entrerà come pilota di sostituzione – ha affermato Massimo Meregalli -. In questo caso la squadra metterà il massimo sforzo per aiutarlo ad adattarsi al YZR-M1 il più velocemente possibile. Non ha avuto l’opportunità di provare prima la moto, quindi sarebbe un weekend molto interessante per lui”.

Van der Mark aspetta sull’uscio di poter sostituire Valentino Rossi. Fino a venerdì resterà incerta la sua presenza in pista. “Da un lato vorrei a salire a bordo della YZR-M1, dall’altro appoggio il ritorno di Valentino – ha affermato il pilota olandese della SBK -. Voglio fare il mio debutto in MotoGP ma, se non riesco a correre, vedrò Valentino in azione dopo il suo ritorno”. In caso di forfait di Rossi Michael Van der Mark si ritroverà in sella alla M1 senza nessun tipo di prove, direttamente nel bel mezzo del week-end. “Dopo il mio primo podio 2015 nel WorldSBK a Portimão, ho un buon slancio per accelerare la sfida. Voglio ringraziare nuovamente Yamaha per avermi dato questa opportunità. Sono sicuro che sia una buona esperienza in entrambi i casi”.