Perez dona 3 milioni di dollari alle vittime del terremoto in Messico

Sergio Perez (©Getty Images)

Non tutti i piloti del Circus sono completamente avulsi dalla realtà. Tra un party e un altro e tra un jet privato e un photo shooting con il VIP di turno, c’è ancora qualcuno che mantiene un minimo di contatto con la vita di tutti i giorni. Uno di questi è Sergio Perez. Il messicano, era stato molto attivo anche al momento dell’elezione di Donald Trump alla Presidenza degli Stati Uniti. In quel caso sulla sua pagina Twitter il driver Force India aveva pubblicato un post di incoraggiamento rivolto a tutti i messicani e un invito a combattere contro colui che nei sogni aveva e forse ha ancora di erigere un muro di separazione tra USA e Ispanoamerica.

Politica a parte, appresa la notizia del terribile terremoto che ha colpito nelle scorse ore il suo Paese Checo ha subito manifestato la propria vicinanza alla popolazione via social network e dato vita ad una raccolta fondi assieme al suo patrocinatore, il magnate Carlos Slim, per aiutare le famiglie delle vittime e gli sfollati. “Per ogni dollaro ricevuto dalla Fondazione Perez, la Fondazione Slim ne donerà 5. Personalmente offirò 3 milioni di dollari”. Il suo messaggio.

“Sono veramente preoccupato per quello che sta vivendo la mia gente. E’ il momento di restare uniti”. Ha rilanciato il 27enne della Force India che a breve diventerà papà per la prima volta. Secondo le stime ufficiali, la scossa sismica di magnitudo 7.1 avrebbe provocato la morte di 248 persone. Intanto il circuito di Città del Messico che a fine ottobre dovrebbe ospitare il GP di F1 è stato trasformato in un campo accoglienza per quanti all’improvviso si sono trovati senza casa.

Chiara Rainis