Danilo Petrucci: “Marquez? Nemmeno lui sa di cosa è capace”

Danilo Petrucci (©Getty Images)

Danilo Petrucci quest’anno ha dato più volte prova di essere molto maturato. Per lui sono arrivati 3 podi e soprattutto i tantissimi complimenti da parte di Ducati sia in merito alle sue prestazioni in pista sia per quanto concerne le grandi doti da collaudatore dimostrate nell’arco della stagione. Se oggi Dovizioso se la sta giocando per il titolo, un po’, in fondo, è anche merito suo.

Nell’ultimo Gran Premio Danilo Petrucci si è ritrovato ancora una volta a lottare con i big e ha provato sino all’ultimo a strappare la vittoria a Marc Marquez, che sulla lunga distanza si è dimostrato più forte del ducatista, che si è dovuto accontentare di un comunque buono 2° posto.

Petrucci si sente come Dovizioso

Come riportato da Radio 24, Danilo Petrucci ha così dichiarato: “Il titolo se lo giocano in 3, ma a mio parere il più pericoloso resta Marquez, persino lui non sa di cosa è capace. Lui è il più temibile dei tre perché, mentre gli altri hanno avuto dei cali, lui, invece, non ne ha mai avuti”.

Poi il pilota di Terni ha continuato: “I suoi cali sono stati dovuti a cadute o problemi vari, ma in gara è sempre stato competitivo. La mia moto è uguale a quella di Dovizioso e Lorenzo, purtroppo alcune battute d’arresto ad inizio anno non mi hanno permesso di poter fare meglio”.

Infine, un commento sul suo stile di guida: “Non mi manca la velocità. Credo di poter andare forte quanto Dovizioso, ma purtroppo il mio modo di guidare porta ad un repentino deterioramento della gomma posteriore e ad un conseguente calo di prestazione durante la gara. Devo imparare a gestire meglio gli pneumatici”.

Antonio Russo