F1 GP Singapore, Gara: tempi e classifica finale

Lewis Hamilton (Mercedes Twitter)

Questo è il meteo che attende i piloti di F1 al via della gara di Singapore.

Nel giro d’installazione in molti hanno parlato di spray e scarsa visibilità

Tutti in pista con intermedie o full wet Ricordiamo che Vettel parte dalla pole.

Pronti via!

Ottima partenza di Raikkonen che è già lì davanti con il compagno di colori, ma arriva Verstappen e fa strike. Fuori le due Ferrari al primo giro. Safety car attiva

Al restart è Hamilton a prendere la testa davanti a Ricciardo, Hulkenberg con la Renault e Perez su Force India.

Dopo 9 giri Fernando Alonso è costretto al ritiro. Poco prima era stato avvisato di noie alla telemetria.

Sainz chiede via radio di non ricevere più informazioni. E Kvyat finisce a muro. Nuova SC

Pit stop per Ricciardo che mette le verdi.

Contatto sotto safety car tra Massa e Vandoorne. Hamilton guida sempre su Ricciardo e Bottas. Hulkenberg è quinto.

Si riparte al giro 16. Solo Ma e Wehrlein su intermedie. La maggioranza viaggia su full wet. Magnussen infila Ocon ed è 13°.

Dopo un inizio scoppiettante la gara sembra essersi addormentata. Intanto alla Ferrari già si impacchetta il materiale.

Al giro 25 Magnussen è il primo a passare le slick montando le ultrasoft. Stessa scelta poco dopo per Massa.

Qualche problema per Vandoorne alla sosta. Anche Bottas mette le ultrasoft e pochi secondi dopo replica pure Hamilton. Bel duello tra Palmer e Vandoorne al giro 31 per la settima piazza.

Quando siamo oltre la metà corsa in fondo al gruppo ci sono le solite Sauber precedute dalla Williams di Massa. Giro veloce di Ricciardo.

Al giro 38 testacoda di Marcus Ericsson. Nuova safety car. Hamilton si lamenta via radio per l’ingresso della vettura di sicurezza. Intanto al box Renault qualche difficoltà al cambio gomme

Quando mancano 28′ al tempo massimo si riparte.

Ritiro per Nico Hulkenberg quando mancano poco meno 13′. Peccato per il tedesco della Renault che stava facendo un ottimo GP.

A 10′ Magnussen viene invitato a rallentare e rientrare al box.

Ultimi minuti privi di azione. Le posizioni sembrano congelate.

Bandiera a scacch! Lewis Hamilton vince davanti a Daniel Ricciardo e Valtteri Bottas. Quarto Sainz, poi Perez, Palmer, Vandoorne e Stroll.