F1, Vettel beffa Ricciardo: “Accetto questa sconfitta”

Max Verstappen, Seb Vettel e Daniel Ricciardo (©Getty Images)

A grande sorpresa le Red Bull mancano la pole position del GP di Singapore. Nel Q3 Sebastian Vettel beffa Max Verstappen e Daniel Ricciardo, rispettivamente in seconda e terza posizione in griglia di partenza. A chiudere la seconda fila l’altra Ferrari di Kimi Raikkonen.

“Abbiamo cercato di migliorare, anche le qualifiche sono state un costante miglioramento da parte nostra”, ha detto il pilota olandese della Red Bull. “Per tutto il week-end siamo stati gentili sulla potenza e non siamo riusciti a risolvere questo problema. Alla fine il secondo posto è davvero promettente e non siamo molto lontani. Quindi posso essere piuttosto soddisfatto di questa qualifica”.

Un po’ più amareggiato Daniel Ricciardo, che alla vigilia delle qualifiche credeva di avere in mano la pole. “Credo ancora alla vittoria, certo. Oggi devo accettare una piccola sconfitta. Ma domani è tutto in gioco. Ovviamente mi piacerebbe essere nella posizione di Seb oggi, pensavo che la pole fosse alla portata, ma non siamo riusciti a progredire a sufficienza nell’ultima qualifica. Il giro è lungo, guadagni da una parte, poi perdi da un’altra. Alla fine il gap è di 3 o 4 decimi – ha concluso l’australiano – ed è piuttosto significativo. Vediamo cosa riusciremo a fare domani, dipenderà anche dalla possibilità di fare una o due soste. Anche a livello di strategia sarà abbastanza entusiasmante, dovremo cercare di gestire tutto domani. Sono sicuro che in gara saremo molto forti e vedremo di ottenere un grande bottino di punti”.