Blitz Ferrari a Hinwil: Giovinazzi-Leclerc in Sauber?

Sergio Marchionne e Maurizio Arrivabene (©Getty Images)

Il presidente della Ferrari Sergio Marchionne e il team principal Maurizio Arrivabene hanno visitato la sede Sauber a Hinwil. Un summit tenuto in sordina e avvenuto la scorsa settimana, con l’obiettivo di creare un junior team e portare al volante delle monoposto elvetiche i due pupilli Antonio Giovinazzi e Charles Leclerc. La contropartita è presumibilmente un’ampia assistenza tecnica.

Nel paddock di Singapore un portavoce Ferrari, secondo indiscrezioni trapelate da Speedweek.com, avrebbe confermato il summit nel Canton Zurigo. “Marchionne non aveva mai visto la fabbrica svizzera. E’ anche vero che la Ferrari vuole vedere i due piloti più giovani Leclerc e Giovinazzi il più presto possibile nei Gran Premi. Tutti sanno che questo non è possibile in fabbrica, continuiamo con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. E tutti sanno che lavoriamo con due partner, con Haas e con Sauber, quindi è evidente dove si possono utilizzare i junior”.

In casa Haas le porte sembrano blindate e pare che il team americano vorrà proseguire anche nel 2018 con Romain Grosjean e Kevin Magnussen. A meno che non ci sarà un cambio di rotta la Ferrari può bussare solo alla porta della Sauber, che finora non ha ancora confermato la line-up per il prossimo anno. Leclerc potrebbe avere via libera per un volante della Sauber, la situazione sembra più complicata per il pugliese Giovinazzi. Ma i summit sono fatti anche per aprire le porte all’impossibile…