Suppo incorona Marquez: “I piloti fanno la differenza”

Livio Suppo (©Getty Images)

C’è gran fermento in casa HRC dopo la vittoria di Marc Marquez a Misano. El Cabroncito ha in pugno il quarto titolo iridato in classe regina, sul suo cammino ci sono soltanto Andrea Dovizioso e Maverick Vinales. Aragon è un circuito favorevole alla RC213V, qui ha già vinto due volte in passato.

Livio Suppo, team principal della Honda Repsol, sottolinea l’importanza del trionfo a San Marino, in una stagione dove anche un solo punto può decidere il nome del nuovo campione. “E’ stata una buona cosa, ovviamente, che Marc abbia celebrato una grande vittoria e ripreso nuovamente la testa della classifica con Dovizioso. A cinque gare dalla fine sarà un finale emozionante. Marc dimostra grande determinazione ed è veloce in tutte le circostanze”.

Sul bagnato di Misano ha alzato la voce con quel sorpasso all’ultimo giro ai danni di Petrucci, cinque punti in più che fanno la differenza. “Per essere onesti, è stata una gara molto lunga dal box. Sapevo che gli errori stavano accadendo rapidamente, perché molti piloti sono caduti, quindi siamo stati costantemente preoccupati”, ha ammesso Livio Suppo. “Alla fine siamo stati molto felici quando Marc ha attaccato Danilo, che ha guidato una grande gara. Siamo stati anche più felici che Marc abbia registrato il suo tempo più veloce nell’ultimo giro”.

Un segnale di buona salute non solo per il campione in carica, ma anche per la moto che in passato ha sofferto sull’asfalto sanmarinese. “Ma ora Honda ha vinto per tre anni di fila. Per Marc, è stata la quarta vittoria della stagione. HRC lavora sempre per migliorare l’RCV e minimizzare i punti negativi. L’obiettivo è sempre di avere una macchina competitiva su ogni traccia – ha concluso Livio Suppo -. Ma come sempre nel nostro sport, sono i piloti che fanno la grande differenza”.