Ricciardo s’ispira a Rossi: “Bisogna evolversi contro i più giovani”

Daniel Ricciardo (©Getty Images)

L’età matura e le prestazioni di Valentino Rossi stanno diventando un fenomeno da studiare, da imitare, da ammirare. Non solo per gli altri piloti della MotoGP, perchè tanti complimenti arrivano anche dal mondo della Formula 1. Daniel Ricciardo ha confessato di prendere ispirazione dal campione di Tavullia, per la sua capacità di confrontarsi con piloti più giovani e affamati.

Un po’ quello che avviene da qualche anno nel box Red Bull, dove l’australiano classe 1989 deve fare i conti con l’arrembante Max Verstappen, 20 anni tra pochi giorni. “Non mi è mai successo prima di avere un compagno di squadra più giovane”, ha dichiarato Ricciardo in un’intervista rilasciata a Motorsport.com. Tra l’altro gli anni passano e i piloti più giovani scalpitano. Per essere al top serve sempre maggior impegno e nuovi stimoli. Come avviene per il Dottore… “E’ quello che Valentino Rossi ha affrontato negli ultimi 10 anni credo, quindi è una cosa che puoi prendere solo in due modi: posso dire, wow, lui sta attirando tutta l’attenzione e questo magari può giocare con la tua mente e farti abbattere”.

Con le modifiche del regolamento e il trascorrere dell’età serve modificare il proprio stile di guida, gli allenamenti, convivere con le gare difficile e una concorrenza agguerrita. “I ragazzi che arrivano in MotoGP sono sempre più forti”, ha aggiunto Daniel Ricciardo. “Ma lui ha trovato un modo per evolversi. Quindi devo essere critico con me stesso, ma credo anche di essere riuscito a mantenermi al passo ed è importante”. I nove anni di differenza con Verstappen potrebbero remare a favore dell’olandese. Per tenergli testa serve rimettersi in gioco e calare l’asso dalla manica.

 

Altre Notizie