Misano, Marquez smantella la teoria dei dischi freno

Marc Marquez a Misano (©Getty Images)

Marc Márquez ha smantellato la teoria dei dischi freno nel GP di Misano. L’attuale leader del Campionato Mondiale ha vinto il GP di San Marino usando dischi freno in carbonio, qualcosa di insolito tra i piloti quando piove.

Non è stata un’altra semplice vittoria di Marc Márquez che ha ottenuto la leadership del Mondiale da condividere con Dovizioso. Marquez, che ha battuto Danilo Petrucci all’ultimo giro in un sorpasso azzardato, ha rotto un vecchio mito che ha sempre accompagnato il Campionato del Mondo.

Come riportato da Brembo, l’azienda italiana fornitrice dei dischi freno dei piloti motogp, Marc Marquez ha vinto la prova di Misano con dischi freno in carbonio su una Honda RC213V. Il carbonio non frena efficacemente fino a raggiungere una temperatura elevata, qualcosa di molto difficile da ottenere in caso di pioggia. Per questo motivo Danilo Petrucci o Andrea Dovizioso, tra gli altri piloti, hanno scelto di dotare dischi di freno in acciaio. Ha rischiato di perdere mezzo mondiale, ma doveva rischiare.

Storicamente, c’è sempre stata una dualità tra carbonio e asciutto, da un lato, e l’acciaio e le altre condizioni umide connessi alla sua temperatura di funzionamento adeguata. Brembo ha spiegato: “Marc fa la differenza perché sa dove rischiare”. Un nuovo record nella road map del cinque volte campione del mondo che può essere la chiave per riesaminare il titolo MotoGP in un anno in cui le differenze tra i tre piloti classificati sono minime.

Angelo Castorini