Mark Webber: “L’infortunio di Rossi è una sfida mentale”

Mark Webber (©Getty Images)

Mark Webber è stato tra gli ospiti d’onore nel paddock del World Circuit Marco Simoncelli di Misano. L’ex pilota di Formula 1, oggi commentatore TV, si è soffermato sull’assenza di Valentino Rossi. Il rammarico dell’australiano è difficile da nascondere davanti allo stop dell’eroe locale, alle prese con la riabilitazione dopo la rottura di tibia e perone in allenamento.

“Sappiamo tutti che questi ragazzi vanno in moto durante gli allenamenti. Come sempre c’è il rischio di lesioni che costringono a non poter proseguire il lavoro – ha detto a Motogp.com -. Valentino purtroppo salterà almeno le prossime gare. Il fatto che mancasse a Misano, non è solo un peccato, perché era la sua gara di casa, ma ha messo fine alla rincorsa della Coppa del Mondo. Aveva appena iniziato a spostare la sua Yamaha incredibilmente bene, come si è visto a Silverstone”.

Per il Dottore si prospetta una doppia sfida, fisica e psicologica. “Sono certo che avrebbe fatto delle ottime prestazioni nelle prossime gare del Mondiale”, ha proseguito Mark Webber. “E’ un peccato si sia infortunato. A parte per la gamba rotta, sarà una sfida mentale per avere a che fare con questa situazione. E’ certamente difficile per lui mentalmente passare i prossimi mesi, perché sa che ha perso una grande occasione. Certamente non è stato facile per lui a perdere la gara di Misano, soprattutto considerando le difficili condizioni che si sono create”.

L’ex pilota del Circus già in passato si è sempre schierato al fianco di Valentino. Come nel 2015, quando si disse frustrato per quanto avvenuto tra Sepang e Valencia. “E’ stato un colpo basso per come Marc si è inserito nella sfida tra Rossi e Lorenzo”, disse dopo l’ultima gara di un Mondiale scivolato nelle mani di Jorge. “A Valencia c’erano tre Honda in gara, Jorge Lorenzo e i due piloti dietro di lui. Non c’è stata nessuna pressione di Marquez”.

 

Tags:

Altre Notizie