Van der Mark: “Nessuno può realmente sostituire Valentino Rossi”

Michael Van Der Mark
Michael Van Der Mark (©Getty Images)

Michael van der Mark è il pilota chiamato a sostituire Valentino Rossi ad Aragon. La Yamaha ha deciso di rimpiazzare il nove volte campione del mondo pescando dal proprio team nel campionato mondiale Superbike.

Il 24enne olandese ha talento, però in MotoGP non ha esperienza. Dovrà essere bravo a imparare il più possibile subito, non avendo test a disposizione. Ovviamente non ci si aspetta che lotti per il podio, però il team Movistar auspica che il giovane rider riesca a portare a casa un buon bottino di punti. Vedremo se Van der Mark riuscirà a sorprendere in positivo.

MotoGP, Mchael van der Mark sostituisce Valentino Rossi

Van der Mark è stato interpellato dal sito ufficiale MotoGP e ha commentato la grande chance che gli è capitata: “Sono molto contento, davvero entusiasta, è pazzesco avere la possibilità di guidare la moto di Valentino, ma sarà una settimana davvero difficile. Non ho fatto alcun test su questa moto, sarà un impegnativo week end ma sono davvero molto contento e non vedo l’ora di sfruttare questa grande opportunità che mi hanno dato. Non so cosa aspettarmi, tutte le parti della moto sono un po’ diverse; dai freni in carbonio alle gomme. Onestamente non so, ma sarà sicuramente fantastico guidarla”.

Il pilota olandese ha raccontato come sono andate le cose e come è maturata la decisione di impiegare lui come sostituto di Valentino Rossi: “Quando ho visto quello che è successo a Valentino, sapevo che per alcune gare avrebbero dovuto sostituirlo, quindi il mio manager ha parlato con Lin Jarvis per sapere qual era la situazione. Hanno detto che avevano bisogno immediatamente di un sostituto per Aragon e avevano un paio di opzioni. Alla fine hanno scelto me”.

Il pilota Yamaha WorldSBK ha speso parole di elogio per il ‘Dottore’, purtroppo assente ad Aragon e che sarà di ritorno solamente in Giappone, a Motegi: “Nessuno può realmente sostituire Valentino e non è quello che vuoi che succeda. È uno dei migliori piloti del mondo ed è un peccato che non sia in griglia, ma io ho questa grandiosa opportunità di guidare la sua moto e correre al suo posto”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)