Morbidelli frena la corsa mondiale: “Tutto può succedere”

Franco Morbidelli (©Getty Images)

Franco Morbidelli scivola sul più bello, nella tanto attesa gara di Misano. La pioggia ha fermato la cavalcata del pilota Estrella Galicia 0,0 Marc VDS che incassa il secondo ritiro stagionale. Mantiene ben salda la testa della classifica, ma Tom Luthi adesso fa sentire il fiato sul collo a -9. Saranno cinque gare in cui sarà vietato sbagliare e bisognerà archiviare quanto prima il GP di San Marino, prima di tutto a livello psicologico.

Il grande sogno di Morbidelli ha preso un capitombolo al quarto dei 26 giri, sotto una pioggia che ha condizionato fortemente la visibilità e il grip della pista. Partito dalla seconda posizione è subito balzato in testa al gruppo, ha aperto un gap di oltre 2″ sullo svizzero Dominique Aegerter, che alla fine ha trovato via libera verso la vittoria. Il lato positivo è che il rider della VR46 Academy non ha riportato conseguenze nella caduta. Ha perso l’anteriore ed è finito nella ghiaia.

“Ero stato molto veloce sull’asciutto per tutto il weekend, ma purtroppo sul bagnato ho fatto un errore. Ora dobbiamo rimanere concentrati e spingere per ottenere un buon risultato nella prossima gara ad Aragon, perché sono ancora primo in classifica con nove punti. Sappiamo che siamo una squadra forte – ha aggiunto Franco Morbidelli -, così ora dobbiamo continuare a dare il massimo, perché, come abbiamo visto oggi, può succedere di tutto”.

Festeggia l’inseguitore Tom Luthi, che dalla prossima stagione sarà compagno di box dell’italiano in MotoGP. “La gara è stata davvero difficile. Sapevo che era un giorno importante nella lotta per il titolo. Poi ho visto Morbidelli nella ghiaia. Da quel momento, naturalmente, ho avuto il titolo in mente, ma il mio passo era buono. E’stato difficile mantenere la calma per tutta la gara, ma ora ho potuto prendere 20 punti. Questo è un passo importante. Ora dobbiamo continuare a mettere pressione su di lui”.