Cairoli orgoglio italiano! Evviva Re Antonio IX

Tony Cairoli (photo Facebook @fiatprofessional.italia)

Dopo due anni di infortuni nessuno avrebbe scommesso sul quasi 32enne Tony Cairoli. Ma dopo un inizio di stagione arrembante il pilota di Patti ha messo in cassaforte il nono titolo mondiale dopo metà stagione, arrivando ad Assen con 96 punti di vantaggio sul padrone di Casa Jeffrey Herlings. Bastavano 5 punti per battere le leggi dell’aritmetica e agguantare il 9° titolo. Invece in Gara-1 ha spinto come suo solito chiudendo al 2° posto, relegando la seconda manche ad una sfilata trionfale.

Sulla pista sabbiosa allestita all’interno del rinomato circuito di Assen il pilota del Team KTM Red Bull Factory Racing ha conquistato con la sua KTM 450SX-F 20 punti. Un’altra pagina do storia leggendaria è stata scritta. “Sono felicissimo, volevo vincere ma è stata una bella lotta e sono comunque davvero felice per il risultato. Ora aspetto gara due per dare spettacolo davanti al pubblico olandese. Ringrazio la mia squadra, tutta KTM, gli sponsor e i miei tifosi per tutto il loro fantastico supporto”.

In Gara-2 una brutta partenza e una scivolata hanno fatto scivolare Tony Cairoli al sesto posto, a 46″ secondi dal vincitore Herlings, che brama di rivincita nella prossima stagione. Di certo troverà il nove volte campione del mondo MXGP ad inseguire il sogno della decima. Prima di allora saranno sei mesi di riposo, allenamenti e vita matrimoniale per il nostro Antonio. Ad ottobre sposerà la fidanzata olandese Jill, che ha festeggiato questo meraviglioso giorno al suo fianco. Poi sarà tempo di pensare al contratto: Tony Cairoli ha intenzione di correre fino al 2020. Perchè la voglia di combattere dei veri campioni non ha  mai fine.

Luigi Ciamburro