Zarco spinge la moto al traguardo: “Non dovrebbe succedere”

Johann Zarco (©Agenzia Bonora/Tuttomotoriweb.com)

Johann Zarco è riuscito a conquistare un punto prezioso al Gran Premio di San Marino, conquistato con la forza delle braccia e il sudore della fronte. A corto di carburante ha dovuto spingere la sua Yamaha fino al traguardo. Sceso dalla moto all’ultima curva, mentre era in decima posizione, è riuscito a finire in zona punti.

Zarco ha fatto di tutto per poter utilizzare l’ultima goccia di benzina fino al traguardo, ma a pochi metri dalla fine ha dovuto spingere a suon di muscoli. “Alla curva 11 dell’ultimo giro il problema del carburante è diventato evidente e ho capito subito che il serbatoio era vuoto. Ho cercato di restare in sesta marcia e usare la moto il meno possibile. Ha funzionato fino alla curva 14 ma all’ultima curva sono sceso spingendo la moto fino al traguardo”.

Il pilota francese lascia San Marino con un certo rammarico- “Una cosa del genere non dovrebbe accadere e siamo delusi… Ma l’errore può capitare a me, a un meccanico o un ingegnere, sono parte della corsa. Credo in ultima analisi che un punto in campionato meglio di niente. E mi dico che ci sono cose peggiori nella vita che essere alla fine della gara senza carburante”.

Al di là dell’episodio finale è stata una gara difficile sin dall’avvio. “All’inizio ho avuto un buon feeling, ma l’elettronica e il set-up che avevamo scelto non erano ideali. Così ho dovuto giocare un po’ per avere una migliore accelerazione. La moto scivolava davvero troppo, il controllo di trazione era troppo forte. Ho lottato fino al traguardo”.